Meteo. A partire da domenica tempo in miglioramento e fase più stabile. Rischio nebbie in Val Padana

Dopo il passaggio della perturbazione si profila un rinforzo dell'alta pressione

| Redatto da Judith Jaquet e Giovanni Dipierro

La tendenza meteo

La fase di maltempo interesserà le regioni nord-occidentali dove saranno possibili precipitazioni localmente abbondanti, soprattutto fra il pomeriggio di venerdì e la mattina di sabato. Nel resto d’Italia, complici le correnti relativamente miti meridionali e la copertura nuvolosa notturna, le temperature resteranno in gran parte sopra la media.

Leggi qui le previsioni aggiornate per le prossime ore.

Sabato in mattinata ancora piogge sparse al Nordovest e regioni centrali tirreniche con nevicate oltre i 700-1000 metri sulle Alpi centro-occidentali e oltre i 1000-1300 sull’Appennino tosco-emiliano. Nel resto dell’Italia insisterà un po’ di nuvolosità. Temperature minime in ulteriore aumento, massime in calo in Sardegna e altrove poche variazioni. Venti ancora moderati di Scirocco specialmente lungo l’Adriatico e al Sud. Domenica la perturbazione si allontanerà verso il nord-Africa consentendo al tempo di migliorare decisamente, salvo la presenza di un po’ di nuvolosità lungo l’Adriatico, al Sud e sulle Isole. I rasserenamenti al Nord favoriranno la formazione di nebbie particolarmente persistenti sulla Pianura Padana centro-orientale e lungo le coste dell’alto Adriatico. Temperature massime in aumento al Nord e sulle regioni occidentali La situazione resterà abbastanza stabile all’inizio della prossima settimana, a parte ancora una residua nuvolosità sulle Isole maggiori mentre le nebbie saranno anche persistenti su gran parte delle pianure del Nord.

La tendenza meteo

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette