Cos'è il metano e perché minaccia il clima?

Questo combustibile naturale rappresenta una grande risorsa energetica ma anche una minaccia per il pianeta. Ecco alcune indicazioni su come usarlo, non sprecarlo e proteggerci da eventuali rischi

| Redatto da Meteo.it

Il metano è uno dei gas naturali più usati dai paesi avanzati. Basti pensare che solo in Italia il 70% delle abitazioni viene riscaldato con questa fonte energetica. Inodore, incolore e insapore, il metano però è anche uno dei responsabili principali dei cambiamenti climatici. Secondo l’EPA, l’agenzia americana per l’ambiente, il metano incide per il 10% sulle emissioni di gas serra.  Secondo una metrica usata dai climatologi (il Global Warming Potential), una tonnellata di metano è 34 volte più nociva per l’atmosfera di una tonnellata di Co2. Il Co2 però permane più a lungo nell’atmosfera rispetto al metano (100 anni contro una decina del metano), e per questo in valori assoluti alla fine il gas naturale risulta meno nocivo. Ma molti governi hanno cominciato ad adottare contromisure per ridurre emissioni e sprechi.

Metano

Limitare i consumi di metano nelle nostre case è un modo per risparmiare sulla bolletta ma anche dare un contributo alla lotta contro il riscaldamento globale. Come prima regola, la temperatura di casa non dovrebbe mai superare i 19 gradi. Tenerla costante eviterà sprechi. Inoltre, è importante far spurgare l’aria nelle tubazioni dell’impianto, che farebbe lavorare la caldaia a vuoto. È utile infine mettere dei fogli isolanti dietro i termosifoni, servono a riflettere il calore che andrebbe altrimenti disperso verso l’esterno. Per quanto riguarda le buone pratiche di sicurezza, è necessario far revisionare costantemente gli apparecchi e le caldaie, rivolgersi sempre a installatori e manutentori qualificati.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette