Maltempo da Nord a Sud: richiesto lo stato di emergenza dalle regioni colpite

Molte le situazioni critiche in tutta Italia ma il maltempo non allenta la presa

| Redatto da Meteo.it

L'Italia è ancora alle prese con una nuova ondata di maltempo, con piogge forti e nubifragi che potranno interessare con maggiore intensità ancora Sicilia, Sardegna, regioni tirreniche e le regioni del Nord-Ovest. Le previsioni dettagliate del weekend.

Molte le situazioni critiche in tutto il Paese. Ultime ore di paura a Sciacca, in provincia di Agrigento, per la piena del Cansalamone. A causa delle copiose piogge, il torrente che attraversa la cittadina si è ingrossato oltre gli argini e si sta gettando con violenza in mare. La situazione è critica nella zona dello Stazzone dove il torrente sta portando fango e detriti. Allagate le due gallerie che portano nel borgo dello Stazzone.

Liguria, Friuli Venezia Giulia e Veneto, nel frattempo, contano i danni: i presidenti hanno chiesto e ottenuto l'attivazione di un numero telefonico di solidarietà, il 45500, che sarà attivo dalla mezzanotte del 4 novembre. Alcuni istituti di credito hanno sospeso per 12 mesi i ratei dei finanziamenti a famiglie e imprese e offerto prestiti a condizioni agevolate. Richiesto lo stato di emergenza in Veneto e Liguria.

Maltempo al Sud e sulle Isole

A Ischia, invece, un grosso muro perimetrale di un albergo a Casamicciola è franato a causa delle forti piogge: pietre e terreno sono giunti fino alla centrale piazza Marina, che è stata invasa da massi e detriti. Sempre a Ischia un uomo è stato salvato dai vigili del fuoco dopo essere finito con il suo furgone in un'area allagata; soccorso anche un altro bloccato in un sottopasso.

Nel Palermitano, due operai agricoli scomparsi in un'azienda vicino alla diga Fanaco, in una zona in cui imperversava il maltempo, hanno fatto scattare l'allarme: dopo alcune ore sono stati ritrovati infreddoliti, ma sani e salvi. Danni invece a Sciacca, nell'Agrigentino, dove è nuovamente straripato il torrente Cansalamone; allerta anche nel Corleonese. Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha ordinato la chiusura delle scuole per sabato e ha rivolto l'invito a limitare gli spostamenti a quelli strettamente necessari.

Maltempo al Sud e sulle Isole

Foto ANSA

Nuova vittima del maltempo: l'ultima è una turista tedesca che faceva trekking con la famiglia, e che è stata centrata in pieno da un fulmine a Carloforte, nel Sud-ovest della Sardegna. All'ospedale di Trento, invece, dopo quattro giorni di agonia è morto anche il 34enne colpito da un fulmine in Val di Non.

Maltempo: la situazione al Nord-Est

In Veneto oggi è in vigore l'allerta arancione. Qui interi centri abitati sono rimasti isolati e l'energia elettrice funziona a singhiozzo. Una frana nel Bellunese ha ostruito la strada regionale che collega Cencenighe con Agordo e risultano isolati i comuni che si trovano a nord dello smottamento. Zaia ha richiesto lo stato di emergenza e ha dichiarato: "Il Veneto è in ginocchio. Siamo in ginocchio. E' come se ci fosse stato un terremoto. Il fiume Piave ha avuto una portata di 2.500 metri cubi al secondo: una cosa unica mai vista in vita nostra"

Situazioni critiche anche in Friuli-Venezia Giulia e in Trentino Alto Adige. In Friuli Venezia Giulia ieri sono state chiuse alcune strade per la caduta di massi e frane. Il Trentino Alto Adige piange 3 vittime del maltempo: due uomini sono stati colpiti dallo schianto di alberi e un terzo uomo è precipitato dal tetto della sua malga, che stava riparando.
Anche gli alberi sono stati vittima di questa feroce ondata di maltempo, e in tutto il Nord-Est se ne registra una vera e propria ecatombe. Solo in Trentino, si stima che sia andato perso un milione e mezzo di metri cubi di legname. Tra le foreste devastate c'è anche quella di Paneveggio, nota come foresta di Stradivari: proprio qui il liutaio di Cremona si recava per scegliere il legno più prezioso, adatto a realizzare i suoi celebri violini.

Per le zone maggiormente colpite, in particolare Liguria, Veneto e Friuli Venezia Giulia, il governo pensa allo stop di tasse e cartelle.

Nord-Ovest: in Liguria la situazione più critica

Il Nord-Ovest vede in Liguria le situazioni di emergenza più grave. Secondo il governatore Giovanni Toti, si registrano danni per centinaia di milioni. Una violenta mareggiata ha devastato la costa nella zona di Portofino e Santa Margherita. Portofino è raggiungibile solo via mare: "apriremo una strada sussidiaria sul monte dietro Portofino - ha affermato il governatore Toti - "per non lasciare isolato il paese in caso di mareggiate. Poi comincerà un progetto per mettere in sicurezza e ripristinare la strada di collegamento".

Nord-Ovest: in Liguria la situazione più critica

Foto ANSA

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette