Lunedì ultime piogge sulle regioni meridionali

Da martedì, presumibilmente fino a sabato, nubi sparse sull'Italia ma con fenomeni scarsi

| Redatto da Giovanni Dipierro e Anna Maria Girelli Consolaro

La regione del Mediterraneo rimane interessata da una vasta area depressionaria che favorisce il passaggio di perturbazioni anche sull’Italia. Nello specifico nelle prossime ore mentre al Centro-Sud si faranno sentire ancora gli strascichi della perturbazione numero 3 del mese, al Nord si affaccerà già una nuova perturbazione che, partendo dalle regioni nord-occidentali a fine giornata, riporterà piogge diffuse e nevicate in montagna. Domenica, a causa di questa nuova perturbazione, la giornata sarà nel complesso nuvolosa, con piogge che nel corso del giorno interesseranno quasi tutte le nostre regioni, con fenomeni meno probabili sull’alto versante adriatico e in Sardegna. Oltre alle piogge ci saranno anche nevicate diffuse su Alpi Centrali e Orientali e sull’Appennino Settentrionale.

Le previsioni per le prossime ore.

Lunedì ultime piogge sulle regioni meridionali | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Lunedì tendenza a graduali schiarite sulle regioni settentrionali e su quelle del versante tirrenico del Centro, già ampie il mattino sulle Alpi Centrali e su gran parte del Nord-Ovest. Altrove nuvolosità più insistente. Al mattino piogge sparse, localmente moderate e con qualche rovescio, sul medio e basso Adriatico, in Calabria, nel nord e nell’est della Sicilia. Nel pomeriggio cessano le piogge lungo le coste del medio Adriatico, con qualche fenomeno soltanto in Appennino. Ancora locale instabilità sul Sud peninsulare e nel nord-est della Sicilia con isolati temporali, in particolare in Puglia e lungo l’Appennino. Fenomeni in esaurimento in serata. Temperature in rialzo al Nord e nelle regioni centrali tirreniche, in ulteriore calo all’estremo Sud. Venti moderati di Tramontana su Medio Adriatico, Tirreno e Isole. Da martedì correnti nord-occidentali più o meno umide ma più stabili favoriranno alcuni giorni caratterizzati dal transito di un po’ di nuvole ma con scarsi fenomeni. In particolare, martedì poche locali precipitazioni potranno interessare l’Appennino, il nord della Sardegna e l’estremo Nord-Ovest con limite della neve elevato oltre 1600-1800 metri. Ancora più scarsi, o del tutto assenti, i fenomeni nei giorni successivi, presumibilmente fino a sabato.

Lunedì ultime piogge sulle regioni meridionali | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette