Lunedì maltempo verso Centro-sud e Isole

Nevicate fino in pianura in Emilia Romagna in mattinata. Temperature in calo e forti venti

| Redatto da Meteo.it

La perturbazione responsabile della neve che sta ancora cadendo in Emilia Romagna, nelle prossime ore coinvolgerà essenzialmente il Centro-sud portando maltempo sulle regioni adriatiche, su quelle del basso Tirreno e con neve a quote di bassa collina nelle Marche. Su gran parte del Nord registreremo quindi un progressivo miglioramento fin dal mattino ma con residue nevicate fino in pianura ancora possibili in Emilia Romagna. Al Centro-sud il passaggio perturbato sarà accompagnato anche da molto vento con raffiche tempestose di Maestrale tra il Tirreno e le isole maggiori. Martedì la perturbazione lascerà l’Italia favorendo un temporaneo, generale miglioramento. Una nuova perturbazione (n° 8) raggiungerà il Nordovest nel pomeriggio-sera di mercoledì con possibilità di nuovo di nevicate fino in pianura.

Lunedì maltempo verso Centro-sud e Isole | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per lunedì. Migliora gradualmente al Nord, in forma meno rapida in Emilia Romagna con neve fino in pianura in Emilia al mattino e neve a quote molto basse fino al pomeriggio sulla Romagna. Molte nuvole al Centrosud con tendenza a qualche schiarita nel corso del pomeriggio su Toscana e Lazio, verso sera anche in Sardegna. Le precipitazioni interesseranno soprattutto il medio Adriatico e il Sud con possibili rovesci e temporali su Salento, Campania, Calabria e nord Sicilia. Neve fino a quote basse nelle Marche, intorno ai 700-1000 metri su Abruzzo e Appennino laziale. Temperature massime in calo su Emilia Romagna, Marche, Umbria, Toscana e Sardegna, in temporaneo rialzo nel resto del Centro-sud. Ventoso sull'Adriatico e in tutto il Centro-sud con forte Maestrale su Tirreno e Isole; raffiche tempestose possibili in Sardegna.

Lunedì maltempo verso Centro-sud e Isole | NEWS METEO.IT

Per la giornata di lunedì 17 dicembre, la Protezione Civile ha emesso l'allerta arancione di moderata criticità per rischio idraulico, idrogeologico e per rischio temporali sulla Sicilia (Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico) e sulla Calabria (Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Settentrionale). In Calabria, allerta arancione per rischio idraulico e idrogeologico anche sul versante Jonico settentrionale.

La Protezione Civile ha emesso anche l'allerta gialla di ordinaria criticità sulle seguenti regioni:

- per rischio idraulico su Calabria (Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Centro-settentrionale) e Sicilia (Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Bacino del Fiume Simeto, Nord-Orientale, versante ionico);
- per rischio temporali su Abruzzo (Bacino del Pescara, Bacini Tordino Vomano, Bacino dell'Aterno, Bacino Basso del Sangro, Bacino Alto del Sangro, Marsica), Basilicata (Basi-A2, Basi-D, Basi-C), Calabria (Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jonico Settentrionale), Molise (Frentani - Sannio - Matese, Litoranea), Sicilia (Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Bacino del Fiume Simeto, Nord-Orientale, versante ionico), Umbria (Alto Tevere, Medio Tevere, Trasimeno - Nestore, Chiascio - Topino, Nera - Corno, Chiani - Paglia);
- per rischio idrogeologico su Abruzzo (Bacino del Pescara, Bacini Tordino Vomano, Bacino dell'Aterno, Bacino Basso del Sangro, Bacino Alto del Sangro, Marsica), Basilicata (Basi-A2, Basi-D, Basi-C), Calabria (Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Jonico Centro-settentrionale), Campania (Tanagro, Tusciano e Alto Sele, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Alta Irpinia e Sannio, Basso Cilento, Piana Sele e Alto Cilento, Alto Volturno e Matese, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini), Lazio (Roma, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri), Molise (Frentani - Sannio - Matese, Alto Volturno - Medio Sangro, Litoranea), Puglia (Basso Fortore, Sub-Appennino Dauno, Gargano e Tremiti, Tavoliere - bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle), Sicilia (Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Bacino del Fiume Simeto, Nord-Orientale, versante ionico), Toscana (Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Ombrone Gr-Costa, Isole, Fiora e Albegna-Costa e Giglio), Umbria (Alto Tevere, Medio Tevere, Trasimeno - Nestore, Chiascio - Topino, Nera - Corno).

Lunedì maltempo verso Centro-sud e Isole | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per martedì. Cielo sereno o poco nuvoloso al Nord, regioni centrali tirreniche, Umbria e coste campane, ma con la presenza di nebbie localmente anche fitte in Val Padana in parziale diradamento nel corso della giornata. Dal pomeriggio nuvolosità alta e sottile in aumento al Nordovest e sulla Sardegna, in estensione a fine giornata al resto del Nord e alla Toscana. Nel resto del Paese nuvolosità variabile con a tratti qualche schiarita e in generale senza precipitazioni, salvo le ultime gocce di pioggia al mattino sulla Puglia centrale. Temperature minime in sensibile diminuzione al Centro-nord e nelle Isole: valori diffusamente sotto lo zero con gelate anche intense all'alba. Massime in lieve rialzo al Centro, in diminuzione al Sud e sulla Sicilia. Ancora ventoso per venti di Tramontana al Centro-sud e in Sicilia, forti in particolare su Ionio e Canale di Sicilia.

Lunedì maltempo verso Centro-sud e Isole | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette