Lunedì instabile al Centro-Sud, martedì migliora ovunque. Mattinate fredde al Centro-Nord

Per mercoledì si profila un possibile nuovo peggioramento al Nord con temperature vicine alla norma

| Redatto da Flavio Galbiati e Anna Maria Girelli Consolaro

Venerdì e sabato tempo instabile o localmente perturbato in gran parte d’Italia, dove stanno convergendo due diverse perturbazioni: da una parte la perturbazione numero 1 del mese, di origine nord atlantica, in transito sul Centro-Nord, e dall’altra la numero 2 di maggio, di origine nord-africana, che investirà le regioni meridionali. Un’altra perturbazione, la numero 3 di maggio, è invece attesa alla fine di sabato sulle regioni settentrionali e coinvolgerà quasi tutto il Paese tra domenica e lunedì prossimo, dando luogo ad una intensa fase di maltempo di stampo tardo invernale. L’aria fredda di origine artica che la accompagna, infatti, si riverserà nel Mediterraneo portando delle nevicate fino a quote insolitamente basse per il periodo dapprima sulle Alpi orientali e successivamente sull’Appennino settentrionale e parte di quello centrale. Le temperature si manterranno primaverili fino a sabato, caleranno sensibilmente tra domenica e lunedì, portandosi su valori ben al di sotto della media stagionale.

Le previsioni per le prossime ore.

Lunedì instabile al Centro-Sud, martedì migliora ovunque. Mattinate fredde al Centro-Nord | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Tra la fine di sabato e la giornata di lunedì l’Italia vivrà una breve fase di maltempo di stampo tardo-invernale. Un perturbazione a carattere di fronte freddo (la nr3 del mese di maggio) proveniente dalla Scandinavia raggiungerà le regioni settentrionali nella notte tra sabato e domenica, muovendosi successivamente lungo la Penisola. La massa d’aria di origine artica al suo seguito darà luogo alla formazione di una circolazione ciclonica sull’Italia centrale in trasferimento lunedì verso l’Adriatico meridionale. La depressione causerà un notevole rinforzo dei venti, con raffiche fino a 100 km/h, e un brusco crollo delle temperature anche di 15 gradi in 24-48 ore. I valori si porteranno fino a 8-10 gradi al di sotto della norma tra domenica e lunedì, con nevicate a quote insolitamente basse sulle Alpi orientali e sull’Appennino centro-settentrionale. Domenica al Nord-Est, in Emilia Romagna, su Toscana, Umbria e nord delle Marche, cielo coperto con intense precipitazioni anche temporalesche: fenomeni particolarmente insistenti tra Emilia orientale e Romagna. Nevicate sulle Alpi orientali fino a 600-800 metri di quota, neve anche in Appennino con limite delle nevicate fino a 500-600 metri nel settore emiliano e romagnolo. Al mattino qualche pioggia anche in Lombardia con nevicate su Alpi e Prealpi: in giornata rovesci e isolati temporali possibili anche su Levante ligure, Lazio e Campania. Sull’Appennino centrale quota neve in calo dalla sera fin verso 1000 metri. Temperature in forte diminuzione al Centro-Nord e in Sardegna. Giornata ventosa per forti venti settentrionali, con raffiche anche oltre 70-80 km/h in Sardegna, nelle zone alpine e sull’alto Adriatico. Mari molto mossi o agitati con rischio mareggiate sulle coste esposte. Lunedì tempo in graduale miglioramento al Nord, su Toscana e Sardegna con ampie schiarite soprattutto al Nord-Ovest e sulle Alpi orientali: insiste l’instabilità al Centro-Sud con rovesci e temporali specialmente lungo il versante adriatico e sul basso tirreno, con nevicate nelle zone appenniniche dagli 800 metri della Romagna fino ai 1400 della Sila. Mattinata fredda soprattutto al Centro-Nord, temperature massime invece in rialzo nelle zone interessate dal miglioramento, in ulteriore, sensibile calo sul medio Adriatico, al Sud e in Sicilia, dove soffieranno venti di Tramontana e Maestrale anche di forte intensità. Martedì probabile ritorno del bel tempo ovunque con un clima più mite in tutta l’Italia e residua ventilazione settentrionale nelle regioni del Sud. Per mercoledì si profila, invece, un possibile nuovo peggioramento al Nord con temperature però vicine alla norma in gran parte d’Italia.

Lunedì instabile al Centro-Sud, martedì migliora ovunque. Mattinate fredde al Centro-Nord | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette