La nuova settimana inizia con rischio di forti temporali al Nord

Al Centro-Sud questa prima ondata di caldo della stagione potrebbe proseguire fino a metà giugno

| Redatto da Rino Cutuli e Anna Maria Girelli Consolaro

La prima ondata di calore di questa estate sta per interessare l’Italia, con obiettivo le regioni centro-meridionali: venerdì le prime zone investite saranno le Isole maggiori, in seguito anche le regioni peninsulari, con il termometro che nel fine settimana supererà diffusamente i 30 gradi, ma con valori intorno o poco superiori ai 35 sulle isole maggiori. La massa d’aria molto calda in arrivo è associata all’Anticiclone Nord Africano in risalita verso il Mediterraneo centrale e intenzionato a rimanervi probabilmente almeno fino a metà della prossima settimana. Ai margini dell’anticiclone africano resteranno le regioni settentrionali, soprattutto quelle alpine e di Nordovest dove l’atmosfera sarà a tratti instabile con occasione per rovesci e temporali e temperature più contenute rispetto al resto del Paese. Nei prossimi giorni, infatti, il Nord verrà lambito dalla coda di alcune perturbazioni in transito oltralpe: una, molto marginale, nella seconda parte di oggi (n.3) all’estremo Nordovest, un’altra ancora tra domenica e lunedì (n.4).

 Le previsioni per le prossime ore.

La nuova settimana inizia con rischio di forti temporali al Nord | NEWS METEO.IT

Domenica sulle Isole maggiori, nelle regioni peninsulari e sull’alto versante adriatico tempo in prevalenza soleggiato e caldo. Da segnalare il passaggio di nuvolosità innocua ad alta quota e lo sviluppo, nel pomeriggio, di occasionali, brevi temporali di calore lungo la dorsale appenninica centro-settentrionale. Nel resto del Nord condizioni di variabilità, con alternanza di schiarite e annuvolamenti: in mattinata primi locali rovesci su Valle d’Aosta e Piemonte. Dal pomeriggio si accentua l’instabilità al Nordovest, con lo sviluppo di rovesci o temporali attorno ai rilievi, sulla pianura piemontese, nel nord e ovest della Lombardia e, marginalmente, in Alto Adige. Temperature massime al Centro-Sud fino a 35 gradi, con punte di 36-38 gradi nelle zone interne della Calabria, in Sicilia e in Sardegna. Venti: moderati di Scirocco sulla Sardegna. L’inizio della prossima settimana vedrà un aumento dell’instabilità atmosferica sulle regioni settentrionali a causa del passaggio della coda di altre due perturbazioni, una lunedì e l’altra tra martedì e mercoledì. Il loro passaggio causerà alcuni episodi temporaleschi, sia sui rilievi che sulla Valle Padana, localmente anche di forte intensità, associati a grandine e raffiche di vento. Al Nord, quindi, il caldo sarà meno intenso ma piuttosto afoso. Al Centro-Sud, invece, il caldo resterà intenso: qui l’ondata di calore, infatti, potrebbe proseguire per tutta la prossima settimana, salvo una lieve attenuazione tra martedì e mercoledì ancora da verificare. Il tempo, di conseguenza, sulle regioni centro-meridionali resterà prevalentemente soleggiato, salvo lo sviluppo di locali temporali di calore lungo la dorsale appenninica tra lunedì e martedì.

La nuova settimana inizia con rischio di forti temporali al Nord | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette