Inizio settimana ancora all'insegna del maltempo

Temporaneo miglioramento a metà settimana ma le temperature caleranno

| Redatto da Meteo.it

Per il nostro Paese si prevede un avvio di settimana molto dinamico sotto l’aspetto meteorologico: il Mediterraneo verrà infatti raggiunto da veloci impulsi perturbati che, specialmente al Centrosud e sulle nostre Isole, potranno dare origine ad alcune fasi di maltempo, con piogge intense e venti di forte intensità. Le condizioni meteorologiche inizieranno a migliorare da mercoledì e ancora di più nella giornata di giovedì grazie alla temporanea espansione di un promontorio anticiclonico con radici sul Nord Africa. Le temperature tenderanno a diminuire, specialmente mercoledì sulle regioni del versante adriatico, tuttavia anche nei prossimi giorni non ci allontaneremo molto dalle medie stagionali. 

Inizio settimana ancora all'insegna del maltempo | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per oggi. Cielo in prevalenza nuvoloso. Al mattino piogge isolate sull’estremo Nordest, in Umbria e sulla Toscana; piogge o rovesci sul nord della Sicilia e all’estremo Sud. Nel pomeriggio peggiora sulla Sardegna, specie nell’ovest dell’Isola. La sera deboli piogge isolate su Emilia, Veneto, rovesci e temporali su Lazio, ovest della Sicilia. Temperature stazionarie o in lieve calo. Forti venti occidentali sul mar Tirreno, in Calabria, sulle Isole e sui bacini meridionali.

Inizio settimana ancora all'insegna del maltempo | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

L'allerta della Protezione Civile

Per la giornata di oggi, lunedì 26 novembre, la Protezione Civile ha emesso l'allerta gialla di ordinaria criticità sulle seguenti regioni italiane:
- per rischio idraulico su Basilicata (Basi-D, Basi-A2, Basi-C), Lazio (Aniene, Bacino del Liri, Bacini Costieri Sud, Roma, Bacini Costieri Nord), Sicilia (Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie);
- per rischio temporali su Basilicata (Basi-D, Basi-E2, Basi-A2, Basi-A1, Basi-B, Basi-C, Basi-E1), Calabria (Versante Jonico Settentrionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Meridionale), Molise (Frentani - Sannio - Matese, Alto Volturno - Medio Sangro), Sicilia (Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie);
- per rischio idrogeologico su Abruzzo (Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Basso del Sangro, Bacino dell'Aterno, Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro), Basilicata (Basi-D, Basi-E2, Basi-A2, Basi-A1, Basi-B, Basi-C, Basi-E1), Calabria (Versante Jonico Settentrionale, Versante Jonico Centro-settentrionale, Versante Jionico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Settentrionale, Versante Jonico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Meridionale), Campania (Tusciano e Alto Sele, Piana Sele e Alto Cilento, Tanagro, Basso Cilento, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana, Alta Irpinia e Sannio, Alto Volturno e Matese), Lazio (Aniene, Bacino del Liri, Bacini Costieri Sud, Appennino di Rieti, Roma, Bacino Medio Tevere, Bacini Costieri Nord), Molise (Frentani - Sannio - Matese, Alto Volturno - Medio Sangro), Sicilia (Nord-Orientale, versante ionico, Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Nord-Occidentale e isole Egadi e Ustica, Sud-Occidentale e isola di Pantelleria, Centro-Meridionale e isole Pelagie), Umbria (Medio Tevere, Chiani - Paglia, Alto Tevere, Nera - Corno, Trasimeno - Nestore, Chiascio - Topino), Veneto (Piave pedemontano, Alto Piave).
Per la regione Campania, nel bollettino della Protezione Civile si specifica che la criticità dichiarata per la giornata di oggi è da considerarsi valida fino alle ore 06:00. Dalle ore 06:00 e fino alle ore 12:00 permarranno in criticità gialla (ordinaria) solo le zone di allerta 3, 5, 6, 7, 8. Dalle ore 12:00 di domani la criticità è da intendersi verde (nulla) su tutte le zone di allerta.

L'allerta della Protezione Civile

Previsioni meteo per martedì. Al mattino schiarite sul Nordovest; precipitazioni residue sull’Emilia Romagna, in Umbria e nel Lazio; piogge e rovesci sulle regioni del medio Adriatico, sulla Campania, sul centro-ovest della Sardegna e sulla Calabria tirrenica. Nel pomeriggio graduale miglioramento al Nordest e sulle regioni centrali tirreniche, peggiora sul nord della Puglia e sul nord della Sicilia. Nevicate fino a 1200-1400 m sull’Appennino centro-meridionale. Temperature in calo, specie sulle regioni orientali e al Sud. Venti forti da nord-ovest sulle Isole, da moderati a forti da nord-est sulle regioni centrali e sull’Adriatico.

Inizio settimana ancora all'insegna del maltempo | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette