Oslo green: nasce l'aeroporto sostenibile

Inaugurato il terminal più green del mondo

| Redatto da Stefania Andriola

In Norvegia, ad Oslo è stato inaugurato un nuovo terminal dell’aeroporto con elevati standard di sostenibilità. Il progetto, realizzato dallo studio norvegese Nordic-Office of Architecture, ha puntato all'efficienza energetica seguendo il protocollo BREEAM. La certificazione ambientale BREEAM è tra le più rilevanti a livello internazionale e verifica la sostenibilità di un edificio valutando una serie di fattori, tra i quali gestione, acqua, benessere, materiali, energia, sprechi, trasporti, usabilità del suolo, innovazione e inquinamento. Sviluppata nel 1990 in Inghilterra, Paese dove vanta la maggior diffusione, è una certificazione volontaria che chiunque può richiedere per il livello di sostenibilità del proprio edificio. 

Oslo green: nasce l'aeroporto sostenibile | NEWS METEO.IT

L’espansione dell’aeroporto ha permesso di aumentarne la sua capacità da 20 milioni a 35 milioni di passeggeri all’anno. Per permettere che l'edificio riceva più luce naturale ed energia solare possibile è stato costruito con una forma lunga e cilindrica, leggermente schiacciata: la forma e l’orientamento dell’edificio consentono così una massimizzazione della luce naturale che entra negli ambienti interni grazie alle grandi vetrate curve che avvolgono la struttura. Sono stati impiegati quasi esclusivamente materiali naturali, come il legno proveniente dalle foreste scandinave, acciaio riciclato e uno speciale mix di cemento e cenere vulcanica. Da un punto di vista impiantistico la struttura è stata dotata di un sistema di teleriscaldamento e un impianto che utilizza energia termica naturale. La neve stessa, che non manca ad Oslo, viene recuperata e utilizzata come liquido refrigerante. Grazie a queste soluzioni, l’intera struttura aeroportuale è riuscita a tagliare i consumi del 50%.

Oslo green: nasce l'aeroporto sostenibile | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette