Per l’Onu crescono le possibilità di un ritorno di El Niño

Secondo l’Organizzazione meteorologica mondiale ci sarebbe il 60% di probabilità che si riverifichi il fenomeno nel 2017

| Redatto da

Il fenomeno meteorologico El Niño potrebbe tornare già quest’anno. A sostenerlo è l’Organizzazione meteorologica mondiale delle Nazioni unite secondo la quale ci sarebbe il 50-60% di probabilità che si verifichi nella seconda metà del 2017. Questo evento consiste nel riscaldamento della superficie dell’area tropicale del Pacifico. Nel 2015 e nel 2016 la particolare intensità di El Niño aveva contribuito all’aumento delle temperature non solo dell'area ma a livello globale. Quel ciclo era stato uno dei più devastanti degli ultimi decenni, avendo provocato alluvioni in Cile, Bolivia e Perù, siccità in Indonesia, Australia, Africa meridionale e Corno d’Africa.

Uragano

Il ritorno del Niño al 60%

Secondo l’Onu avrebbe anche creato problemi per la sicurezza alimentare di circa 60 milioni di persone. L’Omm ha dovuto rivedere le stime rispetto a quelle annunciate nel mese di febbraio. Ad oggi, come si legge sul portale dell’organizzazione, le possibilità di un ritorno di El Niño sono fissate tra il 50-60% rispetto al 35-40% di un paio di mesi fa circa. Condizioni meteorologiche neutre dovrebbero persistere fino a giugno. Nella seconda parte dell’anno, invece, lo sviluppo di El Niño dovrebbe diventare più probabile del perdurare di condizioni di neutralità. Altamente improbabile, al contrario, secondo l’Omm, il fenomeno opposto, ovvero la Niña, che consiste nel raffreddamento delle acque superficiali del Pacifico.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette