Mauna Kea e Mauna Loa, i “gemelli diversi” delle Hawaii

| Redatto da Meteo.it

Così vicini, così simili, eppure così diversi. I vulcani Mauna Kea e Mauna Loa sono separati da soli 53 km e da sempre attirano orde di turisti, che accorrono sulle isole Hawaii per ammirare i due "gemelli". Una ricerca dell'Australian National University, pubblicata su Nature, mette in chiaro perché si sono sviluppati su tracce diverse e hanno composizioni chimiche uniche e differenti tra loro. L'equipe di scienziati guidata da Tim Jones ha sviluppato un modello che simula cosa succede al di sotto della crosta terrestre. I loro studi un giorno potrebbero addirittura portare a ricostruire i movimenti del passato delle zolle tettoniche e delle relative estinzioni, formazioni di giacimenti petroliferi e cambiamenti climatici.

Una veduta aerea da Mauna Kea

Intanto il modello ha permesso di ipotizzare che i vulcani siano una specie di “impronta chimica” del manto terrestre, giusto al confine del suo nucleo. I movimenti sismici avrebbero creato diversi strati di terra, con diverse composizioni chimiche che, scivolando vicino al nucleo, si riscalderebbero, tornando in forma magmatica. I due percorsi distinti di questi vulcani si sono formati circa tre milioni di anni fa, quando le placche sopra il punto più caldo hanno cambiato direzione. Il team ha anche ipotizzato che i due binari sottostanti i vulcani si possano un giorno ricongiungere.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette