Giovedì maltempo in gran parte d'Italia: forti piogge al Nord

Venerdì migliora al Centro-Nord e in Sardegna: residua instabilità al Sud e sulla Sicilia

| Redatto da Giovanni Dipierro e Anna Maria Girelli Consolaro

Martedì prime avvisaglie di una perturbazione che nella parte centrale della settimana caratterizzerà il tempo in gran parte d’Italia. Nel corso della giornata quindi nubi in aumento in quasi tutte le regioni, con le prime piogge a iniziare dalle Alpi con neve a quote alte e dalle Isole maggiori, tra sera e notte anche localmente in pianura al Nord, in Liguria e in Toscana. Tra mercoledì e giovedì una fase di maltempo investirà gradualmente tutto il nostro Paese con piogge anche di forte intensità e, giovedì, numerosi temporali. Sono previste anche abbondanti nevicate sulle Alpi e venti in intensificazione.

Le previsioni aggiornate per le prossime ore

Giovedì maltempo in gran parte d'Italia: forti piogge al Nord | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Giovedì al mattino ultime schiarite sul medio-basso Adriatico, prevalenza di nuvole altrove con precipitazioni anche intense tra alto Piemonte, gran parte della Lombardia e del Nord-Est, specie a ridosso di Alpi e Prealpi, con limite della neve dai 600-900 metri della Val d’Aosta ai 1500 metri del Friuli. Rovesci o temporali in propagazione dal Levante ligure a Toscana e Lazio, locali rovesci o temporali anche nelle Isole. Nel pomeriggio l’area più instabile con numerosi rovesci o temporali, anche di forte intensità, interesserà il Nord-Est, l’Emilia Romagna, le zone interne e tirreniche del Centro fino alla Campania. Al Nord-Ovest e in Sardegna nuvolosità in attenuazione, ma con la possibilità ancora di locali episodi di instabilità su alto Piemonte, Lombardia e nord-est dell’Isola. Possibili rovesci anche su Sicilia, Calabria e Salento. In serata l’instabilità si trasferisce verso est, interessando anche il medio Adriatico e il basso Tirreno. Si abbassa la quota neve sulle Alpi centro-orientali localmente fino ai 700-800 metri. Temperature massime in calo sulle Alpi centrali, al Nord-Ovest, in Emilia, in Toscana e in Sardegna, in temporaneo rialzo sul medio Adriatico. Venti in generale intensificazione, in prevalenza di Scirocco fino a forte sull’Adriatico e sull’alto Ionio, forte Libeccio invece sul Ligure, moderato Maestrale in Sardegna. Venerdì il tempo migliora al Centro-Nord e in Sardegna con le ultime precipitazioni al mattino soltanto nell’estremo Nord-Est. La coda della perturbazione renderà invece ancora il tempo instabile sulle regioni meridionali e in Sicilia, dove avremo precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale, in particolare in Appennino e tra la Calabria e la Sicilia. Temperature in rialzo su gran parte del Nord e sul settore tirrenico, in calo sull’Adriatico, dove cessa l’effetto dello Scirocco, che invece soffierà ancora da moderato a forte sulla Puglia meridionale e sullo Ionio. Sabato tende a migliorare il tempo anche al Sud. Pochi episodi di instabilità saranno possibili tra il basso Lazio e la Campania, sulla Sicilia orientale e sul sud della Calabria. Altrove giornata tranquilla, anche se non mancheranno passaggi nuvolosi. Per domenica si profilerebbe l’arrivo dal Mediterraneo occidentale di una nuova perturbazione con traiettoria ed effetti ancora molto incerti. Le precipitazioni sembrano al momento più probabili al Centro-Sud.

Giovedì maltempo in gran parte d'Italia: forti piogge al Nord | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette