Forte perturbazione in transito

Domenica maltempo intenso anche al Sud. Prevista di nuovo acqua alta a Venezia

| Redatto da Meteo.it

Ultimo weekend di novembre segnato da una nuova pesante ondata di maltempo, a causa della perturbazione numero 9 che, nel corso delle prossime 24-36 ore, investirà praticamente tutta l’Italia. Nelle prossime ore massima attenzione non solo a Liguria, Piemonte e Val d’Aosta, ma tra questa notte e domenica anche a Lazio, Campania, Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia: in queste regioni le precipitazioni potranno risultare molto intense, con il rischio di forti temporali, nubifragi e conseguenti allagamenti. Ad aggravare la situazione ci penseranno i venti di Scirocco fino a burrascosi e i mari fino a molto agitati, con onde fino a 5-6 metri: nelle prossime ore sui mari di ponente, domenica sui mari Adriatico e Ionio, mentre a Venezia domenica è attesa l’acqua alta con un picco fino a 140 cm. La massa d’aria calda e umida che accompagna la perturbazione favorirà un aumento delle temperature, destinate a portarsi al di sopra della norma. Il clima resterà mite per il periodo anche per tutta la prossima settimana, mentre tra lunedì e martedì il tempo migliorerà, ma solo temporaneamente. Già mercoledì, infatti, una nuova perturbazione (la numero 10) raggiungerà il Nord Italia e la Toscana settentrionale per poi giovedì e venerdì spostarsi verso sud andando a coinvolgere il versante tirrenico della Penisola. 

Forte perturbazione in transito | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per domenica. Giornata di intenso e diffuso maltempo al Sud, con piogge e temporali anche di forte intensità. Molte nubi anche sul resto dell’Italia con piogge anche moderate al Nord, più insistenti in Piemonte dove sono previste ancora nevicate ma con quota neve in aumento oltre i 1700-1800 m; possibili isolati temporali al mattino su Liguria di ponente e Veneto. Dopo una breve tregua al mattino, nel pomeriggio piogge e rovesci torneranno ad interessare Emilia Romagna e regioni centrali adriatiche. Rovesci isolati possibili anche in Sardegna. Tendenza ad un graduale miglioramento lungo le coste centrali tirreniche e sul settore alpino centro-orientale. Temperature minime in rialzo al Centro-Sud, massime in calo nelle stesse regioni. Giornata ventosa con raffiche di Scirocco fino a 80-90 Km/h su mari Adriatico e Ionio, localmente fino a 100 km/h intorno alla Puglia meridionale; su Mare di Sardegna e Canali delle Isole si attiverà un forte Maestrale. Mari da molto mossi a molto agitati. Rischio mareggiate sulle coste ioniche peninsulari, acqua alta a Venezia.

Forte perturbazione in transito | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per lunedì. Il vortice di bassa pressione manterrà condizioni di instabilità su medio Adriatico, al Sud e nelle Isole maggiori. Nel corso della giornata sono attese piogge sparse e locali acquazzoni su Marche meridionali, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, nord della Sicilia e Sardegna centro-settentrionale; possibili temporali su Salento e settori tirrenici di Calabria e Sicilia. Nel resto d’Italia non sono previsti fenomeni di rilievo con la nuvolosità che tenderà ad attenuarsi al Nord-Est e nelle regioni centrali tirreniche, lasciando spazio anche ad ampie schiarite. Temperature massime in rialzo al Centro-Nord. Venti ancora moderati o tesi su quasi tutti i mari, in particolare da segnalare un forte Maestrale sulle nostre due Isole maggiori.

Forte perturbazione in transito | NEWS METEO.IT

Foto Ansa

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette