Forte calo termico nella seconda parte della settimana

Tra giovedì e venerdì, sul medio-basso versante adriatico e al Sud, le temperature perderanno anche 10 gradi

| Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro

Il nuovo anno inizierà con un deciso calo delle temperature, specialmente sul versante orientale della Penisola e al Sud. Nella seconda parte di mercoledì 2 gennaio, infatti, un fronte di aria decisamente fredda in discesa da latitudini artiche si affaccerà a ridosso delle Alpi e sul settore adriatico, per poi propagarsi tra giovedì e venerdì a tutta l’Italia, accompagnato da intensi venti settentrionali che accentueranno il raffreddamento. Le zone in cui tale raffreddamento risulterà più rilevante saranno quelle del medio-basso Adriatico e le regioni meridionali. La diminuzione, rispetto alle temperature attuali, sarà anche nell’ordine di 5-10 gradi. In particolare, lungo l’Adriatico i valori diurni risulteranno di pochi gradi sopra lo zero: in queste zone sono attese nevicate fin lungo le coste. A Pescara, per esempio, mentre domenica 30 dicembre avremo una massima di 12-13 gradi, giovedì 3 gennaio è prevista una temperatura diurna intorno a 3-4 gradi. Forte calo termico anche a Bari, con una massima domenica di 12 gradi e giovedì di 4-5 gradi, e a Crotone, con una massima domenica di 13 gradi e venerdì di 4-5 gradi.

Forte calo termico nella seconda parte della settimana | NEWS METEO.IT

Foto Ansa

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette