Fiocchi di neve gemelli realizzati in laboratorio

L'esperimento del professor Ken Libbrecht ha smontato una delle più antiche credenze dell'uomo

| Redatto da

Ogni fiocco di neve è davvero unico per forma e dimensioni? Un nuovo esperimento sembrerebbe confutarlo. A condurlo è stato Ken Libbrecht, professore di fisica al California Institute of Tecnology di Pasadena. Dopo aver condotto diversi test, lo scienziato è riuscito a dimostrare che se è possibile, ma non facile, trovare in natura due fiocchi di neve identici, è sicuramente fattibile crearli in laboratorio. “Basta capire come vengono prodotti dalle nuvole”, ha detto Libbrecht che ha ricordato come i cristalli di neve si formino quando l'aria umida viene raffreddata a tal punto che le molecole di vapore acqueo si attaccano le une alle altre.

Fiocchi di neve gemelli, fonte SnowCrystals

L'esperimento di Libbrecht in una nuvola artificiale

In una camera refrigerata del suo laboratorio Libbrecht è riuscito a riprodurre le condizioni delle nuvole durante una nevicata e, raffreddando improvvisamente con dell'aria condensata il vapore acqueo sparso nella speciale stanza è riuscito a creare artificialmente cristalli di ghiaccio. Poi, usando un microscopio, è riuscito ad apportare piccole correzioni ai livelli di umidità e temperatura dell'ambiente in modo da intervenire sulla crescita dei cristalli ed influenzare la formazione delle loro ramificazioni. La sperimentazione ha portato lo scienziato a dedurre che alle stesse condizioni atmosferiche, in un dato tempo, l'acqua si comporti sempre allo stesso modo. Il risultato è stata la creazione di due fiocchi di neve gemelli. “Preferisco chiamarli così – ha detto Libbrecht - perché proprio come i gemelli non hanno una somiglianza assolutamente perfetta, ma sono estremamente simili”.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette