Emergenza maltempo: dal Veneto alla Sicilia, l'Italia in ginocchio

Da Nord a Sud, molte le situazioni critiche. Questa ondata di maltempo ha ucciso 5 persone e provocato gravi danni in tutta Italia

| Redatto da Meteo.it

L'Italia è stata colpita da una violenta ondata di maltempo, con cui ancora in queste ore si trovano a fare i conti molte regioni.
Le previsioni per venerdì 2 novembre e per il weekend.


Molte le situazioni critiche in tutto il Paese. In Veneto ancora oggi è in vigore l'allerta rossa di elevata criticità per rischio idrogeologico. Qui interi centri abitati sono rimasti isolati e l'energia elettrice funziona a singhiozzo. Nelle ultime ore una frana nel Bellunese ha ostruito la strada regionale che collega Cencenighe con Agordo e risultano isolati i comuni che si trovano a nord dello smottamento.

Emergenza maltempo: dal Veneto alla Sicilia, l'Italia in ginocchio | NEWS METEO.IT

Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, durante il sopralluogo compiuto con le autorità locali nelle zone più colpite dal maltempo nel bellunese. Foto: ANSA/VIGILI DEL FUOCO

Il presidente Luca Zaia ha richiesto l'attivazione di un numero solidale per l'invio di SMS al capo del dipartimento della Protezione Civile Nazionale, Angelo Borrelli. Drammatico il commento del presidente della regione: "Interi paesi restano ancora senza luce, le strade non esistono più, è urgente sgomberare e ricostruire".

Sempre nel Nord-Est, situazioni critiche anche in Friuli-Venezia Giulia e in Trentino Alto Adige.
In Friuli Venezia Giulia sono state chiuse alcune strade per la caduta di massi e frane. Il Trentino Alto Adige piange 3 vittime del maltempo: due uomini sono stati colpiti dallo schianto di alberi e un terzo uomo è precipitato dal tetto della sua malga, che stava riparando.
Anche gli alberi sono stati vittima di questa feroce ondata di maltempo, e in tutto il Nord-Est se ne registra una vera e propria ecatombe. Solo in Trentino, si stima che sia andato perso un milione e mezzo di metri cubi di legname. Tra le foreste devastate c'è anche quella di Paneveggio, nota come foresta di Stradivari: proprio qui il liutaio di Cremona si recava per scegliere il legno più prezioso, adatto a realizzare i suoi celebri violini.

Il Nord-Ovest vede in Liguria le situazioni di emergenza più grave. Secondo il governatore Giovanni Toti, si registrano danni per centinaia di milioni. Una violenta mareggiata ha devastato la costa nella zona di Portofino e Santa Margherita. Nel borgo di Portofino sono state ripristinate luce e acqua, ma manca ancora il gas. Il paese, al momento, è raggiungibile solo via mare: "apriremo una strada sussidiaria sul monte dietro Portofino - ha affermato il governatore Toti - "per non lasciare isolato il paese in caso di mareggiate. Poi comincerà un progetto per mettere in sicurezza e ripristinare la strada di collegamento".

Emergenza maltempo: dal Veneto alla Sicilia, l'Italia in ginocchio | NEWS METEO.IT

La strada Provinciale 227 che collega Portofino a Genova distrutta da una frana a portofino. Foto: ANSA/Comune di Portofino 

PiemonteValle d'Aosta e Lombardia hanno assistito all'arrivo delle prime nevicate abbondanti sopra i 1.500 metri di quota.

Emergenza maltempo: dal Veneto alla Sicilia, l'Italia in ginocchio | NEWS METEO.IT

La neve caduta in Val Soana. Foto: ANSA/UFFICIO STAMPA CITTÀ METROPOLITANA DI TORNO

In queste ore la situazione è diventata più critica anche al Sud: in particolare la Sicilia centro-occidentale è stata raggiunta da piogge intense.
Nel Palermitano stamattina sono scomparsi due agricoltori, che sono stati ritrovati sani e salvi dopo poche ore. Sorpresi dall'esondazione dei torrenti del Platani si sono rifugiati in un capanno. Le piogge abbondanti hanno provocato la piena del Cansalamone: sono ore di emergenza nella zona di Sciacca, in provincia di Agrigento.

Anche la Campania nel mirino del maltempo: a Ischia è crollato il muraglione di un albergoa Casamicciola, a poche decine di metri dalla zona colpita recentemente dal terremoto. Le abbondanti piogge che hanno investito l'isola hanno provocato una colata di terra, fango e massi che si è staccata dal poggio su cui sorge l'albergo ostruendo la strada sottostante. Sono state soccorse alcune persone rimaste intrappolate in aree allagate all'interno dei propri veicoli: fortunatamente stanno bene.
Strade allagate anche nel Napoletano: la situazione è critica soprattutto a Licola, dove la stazione e i binari della Circumflegrea sono stati allagati.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette