Domenica nuova perturbazione sulle regioni tirreniche

Temperature in generale aumento. Niente precipitazioni al Nord almeno fino a metà mese

| Redatto da Flavio Galbiati e Anna Maria Girelli Consolaro

Tra giovedì e venerdì apice di questa nuova ondata di freddo di origine polare con temperature al di sotto della norma in molte zone d’Italia, venti moderati al Centro-Sud e neve fino a quote molto basse sul versante adriatico.  Prosegue la fase di maltempo al Centro-Sud con rovesci sparsi e neve fino a quote molto basse su Marche, Abruzzo, Molise e Puglia.

Le previsioni per le prossime ore.

Domenica nuova perturbazione sulle regioni tirreniche | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Sabato moderata nuvolosità al Sud e sulla Sicilia con qualche pioggia soltanto nel nord dell’Isola. Tempo in prevalenza soleggiato nel resto d’Italia, ma con più nubi sulle zone alpine di confine. Tra sera e notte graduale peggioramento con piogge sulle regioni centrali tirreniche e Sardegna. Temperature minime in sensibile calo nelle regioni centrali, massime in aumento tranne all’estremo Sud.Ventoso al Sud e sulle Isole per venti settentrionali. Domenica una perturbazione in arrivo da nord raggiungerà l’Italia, portando nevicate sulle Alpi di confine e dando luogo a un vortice di bassa pressione sul Tirreno. Tempo in peggioramento quindi con piogge e qualche temporale su Lazio, Campania, Calabria e Isole maggiori. Venti di Maestrale in sensibile rinforzo su Sardegna, Sicilia e basso Tirreno, temperature in generale rialzo. Lunedì l’instabilità potrebbe insistere al Sud e in Sicilia con rischio anche di locali temporali. Le attuali proiezioni vedono proseguire l’assenza di precipitazioni al Nord con un aggravio delle condizioni di siccità.

Domenica nuova perturbazione sulle regioni tirreniche | NEWS METEO.IT

Ultime news

Le news più lette