Dicembre inizia con l'arrivo di una nuova perturbazione

Domenica piogge al Nord e in Toscana con neve sulle Alpi oltre 900 metri. Clima non freddo

| Redatto da Anna Maria Girelli Consolaro e Simone Abelli

Martedì giornata relativamente tranquilla, con il maltempo che darà un po’ di tregua in tutta l’Italia: le piogge quindi saranno poche, per lo più concentrate all’estremo Sud in queste prime ore del giorno. La situazione però non rimarrà tranquilla a lungo. Già mercoledì infatti una nuova perturbazione (la numero 10 del mese) attraverserà il Centro-Nord, la Campania e la Sardegna, portando fenomeni localmente intensi al Nord-Ovest e in Toscana, con nevicate sulle zone alpine. Successivamente l’Italia rimarrà interessata da umide ma miti correnti occidentali, che tra giovedì e venerdì porteranno un po’ di piogge più che altro sulle regioni del versante tirrenico, mentre in Valpadana i fastidi arriveranno soprattutto dalle nebbie di inizio giornata.

Le previsioni per le prossime ore.

Dicembre inizia con l'arrivo di una nuova perturbazione | NEWS METEO.IT

Giovedì le correnti occidentali determineranno annuvolamenti e piogge lungo il versante tirrenico e sui settori occidentali delle Isole maggiori. Queste precipitazioni, localmente, potranno risultare anche a carattere di rovescio. Nubi compatte e nevicate oltre 1300-1500 metri saranno possibili sulle Alpi occidentali. Isolate piogge interesseranno nella prima parte della giornata anche il Friuli Venezia Giulia. Nel resto del Paese, invece, prevarranno le schiarite, ma con probabile formazione di nebbie durante le ore più fredde in molte zone della Pianura Padana. Temperature massime stazionarie o in leggero rialzo, con valori ancora sopra la media nella maggior parte del Paese. Saranno possibili picchi intorno a 20 gradi sul medio Adriatico, al Sud e sulle Isole. Tra venerdì e sabato insisteranno le correnti occidentali che continueranno a determinare un po’ di nuvolosità soprattutto sui versanti occidentali ma accompagnata da poche precipitazioni. Sulla Pianura Padana, durante le ore notturne, si formeranno alcune nebbie, che potrebbero persistere anche nelle ore diurne lungo il corso del Po. Le temperature resteranno relativamente miti, in particolare nei valori massimi, che potranno di nuovo raggiungere punte vicine ai 20 gradi, soprattutto al Sud. L’inizio di dicembre sarà invece caratterizzato da un peggioramento causato dall’arrivo di una nuova perturbazione che interesserà domenica prevalentemente il Nord e l’alta Toscana, con nevicate sulle Alpi a quote oltre 900-1300 metri. Questa fase sarà naturalmente accompagnata da un calo delle temperature. All’inizio della prossima settimana questa stessa perturbazione tenderà a scorrere lentamente sulla Penisola, andando a interessare via via anche il resto del Paese.

Dicembre inizia con l'arrivo di una nuova perturbazione | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette