Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 marzo 2015

| Redatto da Meteo.it

ore 20:00

Nei prossimi giorni l'alta pressione dell'Anticiclone delle Azzorre, allungata trasversalmente sul nostro continente dal Medio Atlantico fino all'Europa Nord-Orientale, bloccherà il flusso delle umide e relativamente miti correnti atlantiche, consentendo invece a venti più freddi provenienti da est di raggiungere la nostra Penisola. Almeno fino a venerdì quindi si farà sentire un po' di freddo al Centro-Sud, dove le temperature rimarranno in generale al di sotto della norma. Nel frattempo il vortice di bassa pressione posizionato sullo Ionio piano piano si allontanerà verso la Grecia e quindi gradualmente si esauriranno anche le piogge che ancora insistono sulle estreme regioni meridionali.

ore 20:00

ore 19:00

A Piano Battaglia, frazione di Petralia Sottana in pronvincia di Palermo, nel massiccio delle Madonie, l'ultima perturbazione ha fatto accumulare al suolo attorno ai 2 metri di neve, il dato è ancora parziale considerando che dall’inizio della stagione sono più di 350 i cm caduti al suolo a Piano Battaglia. Ma questo non è un dato eccezionale: negli ultimi cinque anni, in ben 3 inverni su 5, è stata superata la media nivometrica annua attesa per Piano Battaglia, che si attesta intorno ai 350 cm.

Foto Giuseppe Mogavero | pianobattaglia.it

ore 19:00

ore 18:00

Le piogge insistono sulle regioni meridionali a causa del vortice ciclonico che staziona sullo Ionio. Al Nord, invece, il tempo è più stabile ma non mancano le nubi.

ore 18:00
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 marzo 2015 | NEWS METEO.IT
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 marzo 2015 | NEWS METEO.IT
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 marzo 2015 | NEWS METEO.IT
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 marzo 2015 | NEWS METEO.IT

ore 17:00

Battuto il record di neve in 24 ore?

Sembra proprio che la nevicata che ha coinvolto Abruzzo e Molise nelle giornate di giovedì e venerdì scorsi abbia battuto il record mondiale di neve in 24 ore. Più precisamente, in circa 18 ore sono stati superati abbondantemente i 2 metri di neve in località come Capracotta, in provincia di Isernia a 1400 metri, e Pescocostanzo, in provincia di L'Aquila. Mancano ancora i dati ufficiali, in quanto parecchi nivometri sono stati messi fuoriuso a causa del maltempo.

Dopo le foto di Prato Selva, in provincia di Teramo, pubblicate ieri, le foto scattate a Capracotta, dove per uscire di casa si passa dalle finestre, rendono bene l'idea dell'accumulo di neve caduta.

Foto ANSA

ore 17:00
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 marzo 2015 | NEWS METEO.IT
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 marzo 2015 | NEWS METEO.IT
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 marzo 2015 | NEWS METEO.IT

ore 16:00

Il tempo continua a rimanere instabile in Sicilia, soprattutto sul versante orientale dell'Isola dove si concentrano gli accumuli maggiori. Dalla mezzanotte sono caduti  oltre 30 mm nel catanese e quasi 50 mm nel siracusano. A Gela raffiche di venti orientali a oltre 40 km/h. 

ore  16:00

ore 15:00

La furia della tempesta di vento che ha provocato numerosi danni in Toscana, tra la notte del 4 e il 5 marzo scorso, ha distrutto anche la grande lapide con iscritti i nomi delle 560 vittime della strage nazifascista del 12 agosto 1944 a Sant'Anna di Stazzema, in provincia di Lucca, collocata dietro all'ossario che commemora i martiri di Sant'Anna. Le prime immagini sono circolate solo ieri sera, a giorni di distanza dalla tempesta di vento, poiché nel territorio di Stazzema la caduta di alberi ha comportato problemi alla viabilità oltre che l'interruzione dell'energia elettrica, rendendo difficilissimo raggiungere Sant'Anna. Il sindaco ha disposto la chiusura di tutti i sentieri di montagna per il tempo necessario a ripristinare le condizioni di sicurezza.
Queste le immagini della lapide prima e dopo la tempesta di vento:

ore 15:00
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 marzo 2015 | NEWS METEO.IT

ore 14:00

Sono in atto delle piogge tra Sicilia orientale e Calabria con accumuli di oltre 40 mm nel siracusano. Stanno insistendo le nuvole lungo il versante adriatico ma non danno luogo a precipitazioni. Generale alternanza tra sole e nuvole nel resto del Paese, con le schiarite più ampie lungo il medio Tirreno.

ore 14:00

ore 13:00

Dall'immagine aggiornata del satellite possiamo osservare le nubi che insistono lungo il versante Adriatico e al Sud. Colorata in azzurro-verde si nota la neve al suolo sulle Alpi e quella più recente caduta abbondante sull'Appennino centrale.

ore 13:00

ore 12:30

Splende il sole sulle Alpi, una splendida immagine del Monte Cristallo, in provincia di Belluno.

ore 12:30

ore 12:00

La mappa dei fulmini caduti dalla mezzanotte mostra ancora la notevole instabilità al Sud. Il vortice di bassa pressione si sta spostando lentamente verso la Grecia, ma sta generando, seppur attenuato, ancora molti temporali con oltre 3000 fulmini caduti in circa 11 ore tra l'estremo Sud e il Mediterraneo centrale.

ore 12:00

ore 11:00

Nelle città del Nord il Pm10 è in generale al di sotto dei 50 µg/m³ o leggermente al di sopra, ma senza valori preoccupanti. Oggi possibile aumento della concentrazione degli inquinanti a causa della maggiore stabilità atmosferica.

ore 11:00

ore 10:30

Piogge deboli tra Sicilia e Calabria. Altrove cielo sereno o poco nuvoloso:

ore 10:30

ore 9:00

Mentre al Sud dominano nubi e piogge al Centro-Nord sono ampie le schiarite. Ecco la situazione in atto vista dalle webcam:

ore 9:00
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 marzo 2015 | NEWS METEO.IT

ore 8:00

Oggi i venti saranno deboli nella maggior parte delle regioni: da segnalare però  ancora qualche rinforzo di ventilazione orientale al Sud. In queste prime ore del giorno raffiche a oltre 50 km/h a Ponza e Bonifati in Calabria. 

ore 8:00

ore 7:00

La situazione è ancora molto instabile all'estremo Sud, dove sono in atto alcune piogge tra Sicilia e Calabria. Tempo migliore nel resto del Paese dove saranno ampie le schiarite.

ore 7:00

La situazione

La prossima settimana ci attende una situazione meteo “congelata”: ancora un po’ di instabilità al Sud, dove si faranno sentire gli effetti del vortice di bassa pressione che lentamente si allontanerà verso la Grecia, mentre al Centro-Nord il tempo sarà bello e stabile grazie alla presenza dell’alta pressione. In effetti almeno fino alla metà del mese il nostro continente è atteso da una situazione meteo tecnicamente definita con il termine “blocco anticiclonico”, ossia un’anomalia della circolazione atmosferica caratterizzata dallo sviluppo di una vasta e robusta area di alta pressione che, posizionata alle alte latitudini, interrompe per un periodo prolungato il normale scorrimento delle piovose correnti atlantiche sul cuore dell’Europa. In particolare i dati attualmente a disposizione propongono per il prossimo fine settimana valori eccezionalmente elevati di pressione atmosferica (intorno a 1050 hPa) in corrispondenza della Scandinavia. Tutto ciò per l’Italia significa non avere a che fare per un po’ di giorni con le correnti umide e relativamente miti provenienti dall'Atlantico, ma al contempo lasciare il Centro-Sud della Penisola esposto alle infiltrazioni fredde provenienti dai Balcani. In queste condizioni, naturalmente, la stagione primaverile farà molta fatica a ingranare, proprio a causa delle sia pur deboli ma fredde correnti orientali che nella maggior parte del territorio non permetteranno l’agognato e deciso “decollo” delle temperature.

La situazione

Oggi

Al mattino nuvole su gran parte del Sud, con piogge sparse su Calabria e Sicilia Orientale e nevicate sui rilievi di queste due regioni oltre 1200-1300 metri; in generale sereno o poco nuvoloso nel resto d’Italia, con a tratti qualche nuvola in più solo nel versante adriatico e in Sardegna. Nel pomeriggio ancora piogge sparse su Calabria e Sicilia; qualche nevicata sui monti de La Sila oltre 1200 metri. Temperature massime stazionarie o in leggero aumento, nel complesso nella norma al Nord e in Toscana, ancora leggermente inferiori altrove. Venti moderati dai quadranti orientali sulle regioni meridionali.

Oggi

Cos'è successo nei giorni appena trascorsi?

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A MARZO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A FEBBRAIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GENNAIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A DICEMBRE 2014
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A NOVEMBRE 2014


Pubblicato da meteo.it il 9 marzo 2015

Cos'è successo nei giorni appena trascorsi?

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette