Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 gennaio 2015

ore 15:00

Molte nuvole in questo pomeriggio in Campania. Anche nella regione tirrenica si avvertirà il rialzo termico nel weekend, ma senza eccessi: previsti sabato 16°C a Napoli. Lieve calo nei valori massimi e minimi atteso per lunedì.  

ore 15:00

ore 13:00

Cielo poco nuvoloso in Piemonte, dove le temperature massime sono in crescita rispetto a ieri. Domani la regione sarà una delle zone più calde del Paese, con picchi massimi anche di 23°C. L'effetto del vento di Foehn  farà schizzare le temperature su valori tipici di aprile. Temperature di 10°C inferiori al Nordest con 13°C previsti a Bologna.

ore 13:00

ore 11:00

A Catania oggi situazione tranquilla, con  una temperatura massime prevista di 15°C: domani balzo in avanti di 5°C e domenica toccherà 21°C attestandosi come la città più calda d'Italia. 

ore 11:00

ore 9:00

Dalla webcam si notano molte nuvole in Sardegna. La regione sarà una delle zone più calde nel corso del weekend e proprio ad Olbia si potrebbero raggiungere sabato i 22°C.

ore 9:00

ore 8:00

Un fronte nuvoloso sta transitando al di là delle Alpi, ma non sta generando fenomeni sul nostro Paese. Oggi giornata variabile ma comunque senza piogge. Ecco una carrellata di webcam con il tempo in atto sul nostro Paese.

ore 8:00
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT

ore 7:00

Anche oggi la situazione meteo sarà tranquilla, con il cielo però piuttosto nuvoloso al Nordest, regioni trirreniche e parte delle isole maggiori. In attesa della "primavera di gennaio" le temperature minime sono in netto rialzo rispetto alla giornata di ieri. Ecco l'immagine del satellite aggiornata.

ore 7:00

La situazione

Nel fine settimana ci attende la “Primavera di Gennaio”, ovvero un periodo di un paio di giorni (sabato e domenica) durante il quale il tempo sarà in prevalenza stabile, con temperature eccezionalmente miti e oltre la norma, associate ad un campo di alta pressione a matrice sub-tropicale. le massime saliranno fino a 20 gradi e oltre, andando probabilmente a sfiorare i 25 gradi al Nordovest e nel versante tirrenico della Sardegna, complice anche l’effetto dei venti di Foehn. Si tratta di una breve parentesi, interrotta, tra la fine di domenica e lunedì, dal passaggio di un fronte instabile nord atlantico, accompagnato da aria fredda di origine polare marittima, che causerà un brusco e sensibile calo termico e porterà un po’ di piogge sulle regioni adriatiche e al Sud. Anche questo calo sarà temporaneo: già da martedì, infatti, si registrerà un nuovo generale rialzo.

In definitiva, la nostra salute e l’equilibrio della natura continueranno ad essere insidiati da questi continui e repentini sbalzi termici.

La situazione
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT

Oggi

In tutto il Paese cielo da poco nuvoloso a irregolarmente nuvoloso, in parte a causa del passaggio di nubi ad alta quota, specialmente al Centronord, in parte a causa dell’insistenza di strati di nubi basse, specie su alto Adriatico, regioni tirreniche, Sardegna, e Sicilia nord-occidentale. In serata nubi compatte si addosseranno alle Alpi, con precipitazioni lungo le creste, nevose a quote alte.

Temperature per lo più in aumento e oltre la norma. All’alba sarà ancora possibile qualche debole gelata al Nord.

Venti forti di Maestrale su Sardegna e Canale di Sicilia.

Oggi
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT


Cosa è successo ieri?

Il mese di novembre 2014 è stato caratterizzato da 7 perturbazioni che hanno causato episodi di forte maltempo in quasi tutta Italia. Inizia dicembre con il ciclone mediterraneo causato dalla perturbazione N°7 di novembre, per tutta la prima settimana la situazione rimane instabile, con l'arrivo della perturbazione N°1 di dicembre, da domenica 7 calo sensibile delle temperature seguito in questi giorni da un secondo impulso di aria polare marittima che ha portato sottozero le minime al Nord. Il 13 e 14 le temperature sono aumentate fino a raggiungere i 20 gradi al Sud. Il 15 una perturbazione ha portato piogge anche forti al Centro-Sud. Il 17 l'Anticiclone delle Azzorre ha riportato sole e temperature sopra le medie e fino al giorno di Natale abbiamo avuto tempo stabile, temperature miti e nebbie. Ma da Santo Stefano lo scenario è decisamente cambiato, il primo ruggito dell'inverno vero ha investito l'Italia nell'ultimo fine settimana dell'anno: i giorni di gelo chiudono il 2014, con storiche nevicate al Sud. La prima settimana del 2015 si apre con il ritorno dell'Anticiclone delle Azzorre, ma già da domenica 4 sono tornate le fredde correnti dal Nord Europa che hanno riportato il maltempo al Centro-Sud. Una nuova fase di bel tempo e di temperature sopra la norma sta interessando il nostro paese, ma già da domenica 11 è previsto l'arrivo di aria fredda.

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GENNAIO 2015

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A DICEMBRE 2014

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A NOVEMBRE 2014


Pubblicato da meteo.it in data 9 gennaio 2015 

Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 9 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette