Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 18 gennaio 2015

ore 19:00

Cielo sereno a Milano dalla webcam posta sulla UniCredit Tower:

ore 19:00

ore 16:00

Ci attende una settimana movimentata. L'immagine del satellite ci mostra le diverse perturbazioni che influenzeranno il tempo sull'Italia. La n.4 domani se ne andrà definitivamente ma arriverà la n. 5, una debole perturbazione atlantica responsabile delle piogge tra basso Lazio, Campania e nord della Sicilia. Una più intensa, la n. 6 ci raggiungerà invece giovedì. 

ore 16:00

ore 15:00

La Campania è una delle regioni maggiormente colpite dal maltempo. Anche nelle prossime ore sono previsti rovesci e temporali.  

ore 15:00

ore 14:30

Purtroppo uno scialpinista è stato travolto da una valanga nella zona della Testa dei Fra, sopra La Salle, in Valle d'Aosta, a oltre 2.500 metri. A dare l'allarme altri escursionisti che si trovavano nella zona, una "classica" dello scialpinismo. Sul posto stanno operando il Soccorso Alpino valdostano e la guardia di finanza di Entreves con alcune unità cinofile.
 
Il rischio valanghe rimane elevato anche nella giornata di domani. In base ai dati forniti dagli esperti coordinati dall’AINEVA (Associazione Interregionale Neve e Valanghe) lunedì avremo un rischio da grado 3 (marcato) a grado 2 (moderato) su tutti i rilievi alpini.

ore 14:30

ore 14:00

Rovesci e temporali continuano a insistere sulle coste della Campania. La mappa dei fulmini caduti sull'Italia nelle ultime ore ci conferma questa situazione. 

ore 14:00

ore 13:00

Sulla maggior parte delle regioni del Nord è ritornato a splendere il sole. 

ore 13:00
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 18 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 18 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT

ore 12:00

La mappa dei fulmini ci mostra un'intensa attività nelle ultime ore sul basso Tirreno. 

ore 12:00

ore 11:00

L'occhio del ciclone Bansi fotografato dalla Stazione Spaziale Internazionale 

Fonte Twitter @AstroSamantha

ore 11:00

ore 10:00

Nella mappa di ieri, sabato, sono evidenziati con delle crocette colorate i fulmini osservati a metà pomeriggio, legati ai fenomeni temporaleschi che erano in atto in alcune zone del Nord (Liguria, Lombardia e Friuli). Questi episodi sono il sintomo della forte instabilità che si è generata con il contrasto fra le correnti sciroccali e il nucleo d'aria molto fredda (in quota) che stava invadendo parte del Nord. La presenza di temporali e, per chi ha potuto osservarlo, un cielo carico di nubi cumuliformi al Nord e soprattutto a ridosso delle Alpi, rappresenta una anomalia per la metà di gennaio.

ore 10:00

ore 9:00

Una bella immagine che arriva dal Passo Pordoi; il monumento dedicato al ciclista Simoni innevato. Dopo gli ultimi fiocchi sulle Alpi orientali, le precipitazioni sui rilievi sono terminate. Di seguito immagini dal Passo Sella e dal Passo Rolle.

ore 9:00
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 18 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 18 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT

ore 8:00

Il rischio valanghe rimane elevato anche nella giornata di oggi. Rischio di livello 4 (forte) in Val di Non e Val di Sole, sul gruppo Ortles-Cevedale, Adamello, Dolomiti di Brenta e sulle Alpi Pennine. Sulle Alpi di confine occidentali, sulle Alpi lombarde, venete, del Trentino-Alto Adige e del Friuli rischio di grado 3 (marcato).  Rischio 2 (moderato) sui restanti rilievi alpini.

ore 8:00

Accadde oggi

Il 18 gennaio 1960 una perturbazione portò forti precipitazioni che interessarono soprattutto la Calabria, causando frane e smottamenti in particolare nella provincia di Cosenza. Ci fu un morto nel territorio Scigliano.

Anche oggi sono previste piogge al Sud a causa della perturbazione N° 4, ma non saranno particolarmente intense.

Accadde oggi

La situazione

L’arrivo della perturbazione N° 4, che in realtà è la prima perturbazione del mese di una certa consistenza, scombussolerà per un po’ di giorni la circolazione atmosferica sul Mediterraneo centrale. Infatti, per almeno una settimana scomparirà dalla scena il campo di alta pressione a favore di una circolazione depressionaria che richiamerà diversi impulsi di aria fredda i quali tenderanno a riportare gradualmente una condizione climatica più in linea con la stagione e tempo variabile da un giorno con l’altro. Questa spiccata variabilità rende decisamente poco attendibili le previsioni oltre la giornata di lunedì; l’elemento meno incerto sembra essere la tendenza da parte delle masse d’aria gelida di rimanere al di là dei nostri confini andando al massimo a sfiorare le Alpi. Così con buona probabilità nei prossimi giorni non andremo incontro né a ondate di gelo né tantomeno a nevicate in pianura.

La situazione
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 18 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT

Oggi

Deciso miglioramento con schiarite sempre più ampie al Nord, Toscana, Umbria, Marche e Sardegna, a parte le ultime nevicate mattutine sulle Alpi orientali. Le piogge si concentreranno sul resto del Centrosud, anche a carattere si rovescio o temporale nell’area del basso Tirreno. La neve cadrà solo sulle cime più elevate dell’Appennino. Qualche nebbia possibile nelle prime ore del giorno sulla Valpadana occidentale.

Temperature in calo, specie al Centronord; valori ancora oltre la norma al Sud grazie all’insistenza dei venti di Scirocco.

Oggi

COS'È SUCCESSO NEI GIORNI APPENA TRASCORSI?

La prima settimana del 2015 si apre con il ritorno dell'Anticiclone delle Azzorre, ma già da domenica 4 sono tornate le fredde correnti dal Nord Europa che hanno riportato il maltempo al Centro-Sud. Una nuova fase di bel tempo e di temperature sopra la norma sta interessando il nostro paese, ma già questo fine settimana una perturbazione riporterà la neve sui rilievi delle Alpi, e il freddo? Bisognerà ancora attendere.

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GENNAIO 2015

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A DICEMBRE 2014

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A NOVEMBRE 2014


Pubblicato da meteo.it in data 18 gennaio 2015 

COS'È SUCCESSO NEI GIORNI APPENA TRASCORSI?

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette