Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 17 gennaio 2015

ore 18:00

La prossima settimana sarà caratterizzata dall'assenza dell'alta pressione. Il primo effetto sarà un calo delle temperature massime rispetto ai valori registrati in questi giorni.

ore 18:00

ore 17:30

Il pericolo valanghe è marcato su tutte le Alpi nella giornata di oggi e di domani. Purtroppo sono da segnalare alcuni incidenti a causa delle valanghe.
Le ultime notizie da TGCom24: "Incidenti in montagna"
 

ore 17:30

ore 17:00

Domattina, a causa delle schiarite al Nord, ritorneranno in queste zone le gelate mattutine. Le temperature scenderanno soprattutto al Centronord, ma saranno ancora superiori alle medie del periodo.

ore 17:00

ore 16:00

L'effetto del vento si nota anche dalle temperature massime registrate oggi, temperature non di certo invernali:

ore 16:00

ore 15:00

Anche domani rischio valanghe elevato su gran parte dell'arco alpino. Sulle Alpi di confine occidentali, sulle Alpi lombarde, venete, del Trentino-Alto Adige e del Friuli rischio di grado 3 (marcato).
Con le nuove nevicate, si potranno verificare valanghe spontanee, soprattutto oltre i 2000 metri di quota, per la scarsa coesione tra i nuovi accumuli di neve fresca e gli strati di neve vecchia preesistenti che hanno subito l’azione del vento e dei cicli di fusione e rigelo.

Dati bollettino nivometeorologico Aineva

Approfondimento: le statistiche degli incidenti causati dalle valanghe e i consigli.  

ore 15:00

ore 14:00

Bellissime immagini che arrivano da Cortina dove è arrivata parecchia neve fresca.

ore 14:00
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 17 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT

ore 13:00

Piogge in Toscana che nel pomeriggio tenderanno ad esaurirsi definitivamente.

ore 13:00

ore 12:00

Oggi il rischio valanghe aumenta su gran parte dell'arco alpino. A causa della neve caduta ieri e di quella che sta cadendo in queste ore è necessario aumentare la prudenza sulle Alpi di confine occidentali e sulle Alpi lombarde, venete, del Trentino-Alto Adige e Friuli, dove il rischio è di grado 3 (marcato).

Non sono solo questioni di natura termica a esaltare questo rischio, ma anche i forti venti che generano accumuli anomali di neve e successivi improvvisi distacchi dai pendii.
Con le nuove nevicate, si potranno verificare valanghe spontanee, soprattutto oltre i 2000 metri di quota, per la scarsa coesione tra i nuovi accumuli di neve fresca e gli strati di neve vecchia preesistenti che hanno subito l’azione del vento e dei cicli di fusione e rigelo.

Dati bollettino nivometeorologico Aineva

Approfondimento: le statistiche degli incidenti causati dalle valanghe e i consigli. 

ore 12:00

ore 11:15

Liguria: esattamente un anno fa le piogge insistenti hanno causato frane e allagamenti che hanno bloccato i collegamenti ferroviari con la Francia, a causa di un treno deragliato ad Andora. Ieri la regione è stata la più colpita dalle piogge, che fortunatamente oggi hanno abbandonato la regione.

ore 11:15
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 17 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT

ore 10:30

L'Emilia Romagna si è svegliata stamattina con temperature miti a causa dei venti di Libeccio che stanno scaldando soprattutto il versante adriatico. Situazione diversa in Sardegna dove sta soffiando il freddo Maestrale.

ore 10:30
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 17 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT

ore 10:00

L'immagine del satellite Eumetsat mostra la perturbazione N° 4 che si sta spingendo al Centro, domani raggiungerà anche le regioni meridionali.

ore 10:00

ore 9:30

La Liguria è stata colpita maggiormente dalle piogge portate dalla perturbazione N° 4. Nell'immagine la città di Sanremo, con il cielo ancora scuro per le piogge.
Sta nevicando in Trentino Alto Adige, le nevicate sulle Alpi preseguiranno per tutta la giornata.

ore 9:30
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 17 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT

ore 9:00

I venti di Libeccio contribuiscono a tenere alte, rispetto alle medie del periodo, le temperature, soprattutto sul versante Adriatico: Pescara ha registrato 17 gradi alle ore 7 di stamattina.

ore 9:00

ore 8:00

Le temperature registrate stamattina sono ancora ben oltre alle medie del periodo. Complici i venti meridionali che contribuiscono ad mantenere anche oggi le temperature miti, soprattutto al Sud.

ore 8:00

ore 7:00

L'immagine che arriva dal satellite ci mostra la perturbazione N° 4 sul Nord, in particolare si segnalano piogge tra Lombardia e Nordest. 

ore 7:00

La situazione

La perturbazione N° 4 di gennaio che ha investito il Nord scivolerà lungo la Penisola raggiungendo domenica le regioni meridionali.

La situazione

Sabato ancora maltempo al Nord, con neve inizialmente oltre 900/1300 metri, ma in serata fino a 600/800 metri. Pioverà anche in Umbria, Toscana e Lazio, mentre domenica la pioggia si sposterà al Sud e in Sicilia, concedendo un miglioramento al Centronord. Il rischio valanghe sulle Alpi è previsto in netto aumento nel corso del fine settimana a causa delle nuove  nevicate.

La perturbazione sta attivando dei venti di Scirocco, quindi le temperature fino a sabato resteranno superiori alla norma al Nordest e al Centrosud. Tra domenica e lunedì l’aria più fredda riporterà un clima più invernale, ma non particolarmente freddo.

Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 17 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT

Oggi

Maltempo con precipitazioni diffuse su alto Piemonte, Lombardia, regioni di Nordest, Levante ligure e Toscana, in estensione in forma più debole a Umbria e Lazio nel corso della mattinata. Tra pomeriggio e sera il tempo si farà più variabile e instabile: al Nordovest schiarite, seguite da temporanei rovesci a carattere isolato. Al Nordest i fenomeni si concentreranno nel Triveneto. Su Alpi e Prealpi quota neve dapprima sui 900-1300 metri, in calo in serata tra 500 e 800 metri. Al Centro ancora piogge o rovesci tra bassa Toscana, Umbria e Lazio. La sera migliora sulla Toscana. Al Sud tempo ancora nel complesso buono, con tendenza a peggioramento a fine giornata sulla Campania.

Temperature: in calo a partire dalle Alpi, in aumento su medio Adriatico e al Sud, complici gli intensi venti di Libeccio e Scirocco. Forte Maestrale in Sardegna.

Oggi
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 17 gennaio 2015 | NEWS METEO.IT

COS'È SUCCESSO NEI GIORNI APPENA TRASCORSI?

La prima settimana del 2015 si apre con il ritorno dell'Anticiclone delle Azzorre, ma già da domenica 4 sono tornate le fredde correnti dal Nord Europa che hanno riportato il maltempo al Centro-Sud. Una nuova fase di bel tempo e di temperature sopra la norma sta interessando il nostro paese, ma già questo fine settimana una perturbazione riporterà la neve sui rilievi delle Alpi, e il freddo? Bisognerà ancora attendere.

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GENNAIO 2015

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A DICEMBRE 2014

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A NOVEMBRE 2014


Pubblicato da meteo.it in data 17 gennaio 2015 

COS'È SUCCESSO NEI GIORNI APPENA TRASCORSI?

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette