Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 15 febbraio 2015

| Redatto da Meteo.it

ore 20:00

Sull'arco Alpino il pericolo valanghe rimane principalmente di grado 3, marcato, sui rilievi centro-orientali, ma le nuove nevicate potrebbero aumentare il rischio valanghe all'inizio della prossima settimana.

►Leggi il bollettino

►Cosa indicano gli esperti nivologici 

ore 20:00

ore 18:00

Domani il maltempo coinvolgerà il Nord-ovest, le regioni Tirreniche, il Sud e le Isole.

► Le previsioni aggiornate

ore 18:00

ore 16:00

Cielo piuttosto nuvoloso anche nel Lazio. Nelle prime ore di domani sono attesi rovesci di forte intensità in questa regione, con possibili temporali, per l'arrivo del nucleo instabile responsabile della fase di maltempo in Sardegna.  

ore 16:00

ore 15:00

Sono in aumento le nubi in Sardegna, in attesa di un marcato peggioramento dalla serata di oggi, con il rischio di rovesci e temporali localmente di forte intensità.  

ore 15:00

ore 14:00

Le piogge stanno insistendo in Lombardia e sono più diffuse anche in Toscana dove un nucleo temporalesco staziona in prossimità delle coste meridionali della regione. 

ore 14:00

ore 13:00

La zona meno interessata dalla perturbazione è l'Adriatico: in Abruzzo sono ampie le schiarite. Tempo in lieve peggioramento in questa regione da domani pomeriggio.  

ore 13:00

ore 12:00

Estremi termci delle ore 12 in Italia: -12°C sul Plateau Rosa, picchi di 17°C in Puglia meridionale.  I valori più elevati si riscontrano su tuitto il settore Adriatico. temperature piuttosto contenute, ma nelle medie del periodo, al Nordovest e in Emilia. 

ore 12:00

ore 10:45

Netta differenza termica al Nord tra le città segnate dalla pioggia e quelle dove la sitazione è migliore. Mentre a Milano ci sono solo 2°C a Verona e Venezia si resistrano invece ben 10°C

ore 10:45

ore 9:40

Sta nevicando in alta Lombardia  a quote piuttosto basse (dai 200-300 metri). Pioggia abbondante nel resto della regione con accumuli in costante aumento. 

ore 9:40

ore 9:00

Le piogge più intense sono concentrate tra alta Lombardia, Piemonte nord-orientale ed Emilia occidentale. Accumuli oltre i 30 mm dalla mezzanotte in queste zone.  

ore 9:00

ore 7:30

La perturbazione nr. 5 è in transito e sta portando piogge piuttosto  intense su Lombardia e alta Toscana. Nevicate a quote basse, sopra i 300 metri, su Alpi e Prealpi del Nordovest. 

ore 7:30

La situazione

Una nuova e più intensa perturbazione atlantica, la numero 5 del mese, oggi porterà piogge sparse al Nord, regioni tirreniche, estremo Sud e Isole Maggiori, mentre abbondanti nevicate imbiancheranno l’Arco Alpino fino a quote piuttosto basse. Gli effetti di questa perturbazione si faranno sentire anche lunedì, quando pioverà in gran parte dell’Italia, con piogge a tratti anche di forte intensità nelle regioni del versante tirrenico, mentre nuove nevicate imbiancheranno le Alpi e, questa volta, anche l’Appennino Centrale (dove però difficilmente i fiocchi si spingeranno al di sotto dei 1000 metri). Martedì, prima di abbandonare la nostra Penisola, l’intensa perturbazione porterà ancora molte piogge sul versante adriatico e al Sud, con rovesci e temporali a tratti intensi nel versante ionico; qualche piovasco residuo bagnerà anche il Nordovest, con deboli nevicate anche al di soto dei 1000 metri.

La situazione

Si conferma poi a partire da mercoledì un graduale miglioramento del tempo a iniziare dal Nord grazie al rialzo deciso dell’alta pressione.

Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 15 febbraio 2015 | NEWS METEO.IT

Oggi

Al mattino nubi quasi ovunque, con sprazzi di cielo sereno solo lungo le coste del medio versante adriatico: piogge sparse su Lombardia, Levante Ligure, Triveneto, Emilia, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e, a carattere più isolato, anche Salento, Trapanese e Sardegna Meridionale; nevicate anche fitte su zone alpine e Appennino Emiliano oltre 300-800 metri. Nel pomeriggio piogge sparse su Nordovest, Trentino, Alto Adige, Veneto, Emilia Occidentale, Toscana, Lazio, Campania, Salento, Calabria, Sicilia e Sardegna; neve oltre 300-600 metri su Alpi Centrali e Occidentali, al di sopra di 700-1000 metri su Alpi Orientali, entroterra ligure e Appennino Parmense e Piacentino.

Temperature senza grandi variazioni, vicine ai valori medi del periodo. Venti moderati dai quadranti meridionali.

Oggi
Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 15 febbraio 2015 | NEWS METEO.IT

Pericolo valanghe

Sull'arco Alpino il pericolo valanghe rimane principalmente di grado 3, marcato, sui rilievi centro-orientali, ma le nuove nevicate potrebbero aumentare il rischio valanghe all'inizio della prossima settimana.

►Leggi il bollettino

►Cosa indicano gli esperti nivologici

Pericolo valanghe

Smog alle stelle

L'alta pressione che ha protetto l'Italia fino a venerdì scorso ha causato l'innalzamento dei valori di smog oltre la soglia consentita in Pianura Padana, le piogge delle prossime ore potrebbero contribuire alla loro diminuzione e a rendere l'aria più respirabile.
I dettagli nell'approfondimento:

► Smog in Italia: valori critici al Nord

Smog alle stelle

COS'È SUCCESSO NEI GIORNI APPENA TRASCORSI?

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A FEBBRAIO 2015

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GENNAIO 2015

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A DICEMBRE 2014

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A NOVEMBRE 2014


Pubblicato da Meteo.it in data 15 febbraio 2015

COS'È SUCCESSO NEI GIORNI APPENA TRASCORSI?

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette