Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 13 dicembre 2015

ore 17.30

L’alta pressione subtropicale e il conseguente tempo stabile stanno aggravando la siccità in particolare al Nordovest. In alcune zone di questo settore non piove da quasi 2 mesi: a Vercelli da 58 giorni non cade una goccia di pioggia, a Torino e Milano da 46 giorni e a Como da 45.  Nel mese di novembre  a livello nazionale il deficit pluviometrico si è attestato al -60%, sbilanciato verso il Nordovest (-92%).  Questo dato pone il novembre di quest’anno al 3° posto fra i mesi di novembre più siccitosi degli ultimi 60 anni, dopo il 1981 e il 1973, a pari merito con il 2006. Le notizie non sono confortanti e infatti l’alta pressione presente da giorni sul Paese molto probabilmente terrà lontane le perturbazioni anche per tutta la settimana. Per approfondire.

ore 17.30

ore 16:30

In modo del tutto anomalo per il periodo si sono verificati ieri addirittura degli incendi sulle Alpi biellesi, in Piemonte, con un fronte di almeno due chilometri, che ha interessato  gli alpeggi di Netro e ha minacciato la zona dell’Alpe Cavanna. In un decreto, il presidente della Provincia di Trento Ugo Rossi ha ordinato ai gestori degli impianti di risalita di intensificare i controlli sull'osservanza del divieto di fumo e di apporre un'idonea segnaletica, adeguata allo specifico pericolo di incendi, soprattutto presso le stazioni di partenza. Su queste prescrizioni vigilerà il Corpo forestale provinciale. Con il provvedimento è stato dichiarato lo stato di eccezionale pericolo di incendi boschivi relativamente alle aree del territorio provinciale sottostanti gli impianti di risalita e alle zone limitrofe alle piste da sci. La particolare situazione meteorologica di queste ultime settimane ha causato uno stato di eccezionale siccità nei boschi e nei pascoli, a causa della mancanza di significative precipitazioni piovose e nevose. Per approfondire.

ore 16:30

ore 15:30

Neve: la grande assente. Un'altra conseguenza di questa alta pressione “cronica” è la quasi totale assenza di neve sulle montagne: le Alpi sul versante italiano sono nude al di sotto dei 2000/2500 metri di quota. Un simile fenomeno sul lungo periodo non si verificava dagli anni ’80.

ore 15:30

ore 12:30

Nel mese di novembre e in questo inizio dicembre l’aria della città di Milano è stata pessima quasi ogni giorno: i valori di concentrazione di particolato atmosferico PM10 hanno superato la soglia limite 37 giorni su 44. Il picco più alto è stato registrato il 2 dicembre con 116 µg/m3. Per approfondire. Di seguito gli ultimi valori di concentrazioni in Pianura Padana: 

ore 12:30

ore 11:00

Cop21, il Paris Agreement. Ecco i contenuti

ore 11:00

ore 8:00

E' iniziata una domenica di tempo stabile sul Paese a causa della persistenza dell'alta pressione. Da segnalare solo alcune pioviggini in atto tra Liguria e alta Toscana. 

ore 8:00

La situazione

Anche nel corso dei prossimi giorni il vasto campo anticiclonico, esteso per diverse migliaia di chilometri dall’Atlantico tropicale all’Europa dell’est, continuerà ad abbracciare la nostra penisola determinando condizioni di stabilità del tempo a oltranza, che manterranno le temperature su livelli oltre la norma, specialmente in quota, e aggraveranno il problema della siccità per la sostanziale assenza di precipitazioni, comprese quelle nevose in montagna. Contemporaneamente diverrà, purtroppo, sempre più scadente la qualità dell’aria che respiriamo a causa dell’accumulo di sostanze inquinanti oltre i livelli di guardia. Non è ancora possibile determinare con sufficiente affidabilità la durata di questa situazione che, con i dati attualmente disponibili, sembra continuare senza colpi di scena fino almeno al prossimo fine settimana. Nel frattempo, come se non bastasse, assisteremo all’ulteriore rigonfiamento dell’Anticiclone Nordafricano verso l’Europa sud-occidentale che, oltre a rinforzare la barriera nei confronti delle piovose perturbazioni atlantiche, favorirà un’impennata delle temperature, specie in Spagna, dove saranno possibili picchi massimi localmente oltre i 25 gradi.

La situazione

Oggi

Domenica. Nubi in progressivo aumento lungo il versante tirrenico, in Umbria, nord delle Marche e buona parte del Nord, eccetto l’arco alpino centro orientale. Qualche isolata pioggia nel corso della giornata fra Liguria e alta Toscana; ancora possibili nebbie mattutine più che altro nell’alta pianura lombardo-veneta. Prevalenza di cielo sereno nelle altre zone. Temperature in lieve flessione al Centronord. Venti meridionali in leggero rinforzo sui mari di ponente.

Oggi

Cos'è successo nei giorni appena trascorsi?

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A DICEMBRE 2015

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A NOVEMBRE 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A OTTOBRE 2015
 
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A SETTEMBRE 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO AD AGOSTO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A LUGLIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GIUGNO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A MAGGIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A APRILE 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A MARZO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A FEBBRAIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GENNAIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A DICEMBRE 2014
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A NOVEMBRE 2014


Pubblicato da meteo.it in data 13 dicembre 2015

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette