Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 1° gennaio 2016

ore 18:00

Da questo weekend la circolazione atmosferica cambierà radicalmente rispetto alle ultime settimane. Infatti cominceranno a prevalere i flussi perturbati atlantici che riporteranno piogge sparse e nevicate fino a quote molto basse al Nord dove le aree pedemontane e a tratti anche le pianure potranno vedere qualche fiocco. Questa fase più movimentata, inaugurata dalla perturbazione n°1 di gennaio che sta per raggiungere le zone occidentali del Paese, proseguirà anche nel corso della prossima settimana. In particolare le festività natalizie si concluderanno in compagnia di altri due sistemi nuvolosi in arrivo dall’atlantico, che si avvicenderanno rapidamente portando anche una intensa ventilazione che, oltretutto, contribuirà finalmente a rimuovere efficacemente le sostanze inquinanti dall’atmosfera.

ore 18:00

ore 17:00

L'alta pressione dopo oltre 2 mesi di dominio anomalo sta per essere sgonfiata dall'arrivo di umide e piovose correnti atlantiche che porteranno già da questa notte le prime precipitazioni a iniziare dall'estremo Nordovest. Ecco la situazione dal satellite

ore 17:00

ore 14:45

Ecco gli ingredienti che caratterizzeranno la prossima settimana: nevicate al Nord, in alcuni casi fino in pianura, forti venti e piogge in gran parte d'Italia. Situazione radicalmente opposta, dunque, a quella vissuta nelle ultime settimane.

ore 14:45

ore 12:30

Questa webcam ci mostra il cielo sereno e le superfici montuose praticamente prive di neve sul Passo Croce Arcana. Siamo su un valico dell'Appennino tosco-Emiliano, con una altitudine di 1669 metri s.l.m. Proprio queste zone, nella notte tra domani e domenica, vedranno significative nevicate fino a quote collinari (circa 500 metri). Potete seguire la situazione live con le nostre webcam dell'Emilia Romagna.

ore 12:30

ore 10:30

Dopo oltre un mese con livelli di inquinamento superiori alla soglia limite, finalmente negli ultimi due giorni del 2015 Milano ha potuto vedere un sensibile miglioramento. Ieri, nel capoluogo lombardo, si registrava un valore di PM10 pari a 32 ug/m3 (ricordiamo che la soglia limite è pari a 50 ug/m3). Ulteriori miglioramenti sono previsti per i prossimi giorni.

ore 10:30

ore 07:00

Come ci mostra l'immagine aggiornata del satellite, l’area anticiclonica che per lungo tempo ha mantenuto una situazione di stabilità sta per lasciare spazio alle correnti atlantiche. Infatti, dopo la nottata dei festeggiamenti tutto sommato tranquilla e una giornata di Capodanno abbastanza stabile, dal fine settimana si cambia registro e cominceranno a prevalere i flussi perturbati atlantici che, dopo diverse settimane di latitanza, riporteranno piogge significative e anche nevicate fino a quote relativamente basse a ridosso dei monti, in un contesto sicuramente più in linea con la stagione.

ore 07:00

Situazione

L’area anticiclonica che per lungo tempo ha mantenuto una situazione di stabilità sta per lasciare spazio alle correnti atlantiche. Infatti, dopo la nottata dei festeggiamenti tutto sommato tranquilla e una giornata di Capodanno abbastanza stabile, dal fine settimana i cambia registro e cominceranno a prevalere i flussi perturbati atlantici che, dopo diverse settimane di latitanza, riporteranno piogge significative e anche nevicate fino a quote relativamente basse a ridosso dei monti, in un contesto sicuramente più in linea con la stagione. In questa fase più movimentata saranno ben tre le perturbazioni che, nell’arco di soli cinque giorni, sfileranno più o meno rapidamente nell’area mediterranea portando le ormai agognate precipitazioni sul nostro territorio che oltretutto contribuiranno a rimuovere efficacemente le sostanze inquinanti dall’atmosfera.

Situazione

Oggi

Venerdì. L’anno nuovo comincerà all’insegna del sole al Nordovest dove, tuttavia, non è escluso qualche banco di nebbia mattutino. Graduali schiarite anche al Nordest, sul versante adriatico, in Toscana e in Sardegna, mentre sul medio-basso Tirreno e sul versante ionico gli strati di nubi resteranno a tratti compatti. Tra basso Lazio e Campania non si escludono locali piogge. A fine giornata le regioni più occidentali saranno interessate dalla parte più avanzata di una perturbazione atlantica che porterà le prime isolate precipitazioni, preludio del peggioramento previsto per il fine settimana. Temperature minime sottozero in molte aree del Nord, massime stabili o in lieve rialzo. Venti ancora deboli, in intensificazione nella notte sul Ligure e in prossimità della Sardegna.

Oggi

Cos'è successo nei giorni appena trascorsi?

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GENNAIO 2016

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A DICEMBRE 2015

LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A NOVEMBRE 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A OTTOBRE 2015
 
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A SETTEMBRE 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO AD AGOSTO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A LUGLIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GIUGNO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A MAGGIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A APRILE 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A MARZO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A FEBBRAIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A GENNAIO 2015
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A DICEMBRE 2014
LA CRONACA METEO GIORNO PER GIORNO A NOVEMBRE 2014


Pubblicato da meteo.it in data 1 gennaio 2016

Cronaca meteo: la situazione in tempo reale del 1° gennaio 2016 | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette