Cile: stato di emergenza per gli incendi boschivi

Tre vigili del fuoco hanno perso la vita, migliaia le persone evacuate

| Redatto da Meteo.it

Una serie di violenti incendi sta interessando il Cile, in particolare il settore centrale di Paese. Domenica 22 gennaio i roghi attivi erano 96, secondo quanto riferisce l’Autorità competente del Paese, mentre in queste ore se ne contano ancora 32 di vaste proporzioni concentrati nelle zone di O'Higgins, Maule and Biobío. Gli incendi sono iniziati a partire dall’inizio della scorsa settimana e sono stati favoriti da un’eccezionale ondata di caldo, con le temperature massime che nei giorni scorsi hanno toccato anche picchi di 38°C all’ombra.

In questa emergenza si contano anche delle vittime: 3 vigili del fuoco sono morti mentre tentavano di spegnere le fiamme. Quasi un’ottantina di abitazioni sono state distrutte e circa un migliaio di persone sono state costrette all’evacuazione

Cile: stato di emergenza per gli incendi boschivi | NEWS METEO.IT

Sono oltre 100 mila gli ettari di terreno andati distrutti ed è stato diramato lo stato di emergenza nelle zone coinvolte da questi incendi boschivi, i più violenti da decenni. I roghi sono talmente vasti da essere ben visibili anche dalle immagini satellitari.

Nel Paese gli incendi boschivi stanno subendo una crescita esponenziale: nel biennio 2009-10 sono stati poco più di 4 mila e hanno superato gli 8 mila nel biennio 2014-15. Il Cile è uno dei 10 paesi che soffre maggiormente gli effetti del surriscaldamento globale.

Cile: stato di emergenza per gli incendi boschivi | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette