Cile: prosegue lo stato di emergenza per gli incendi boschivi

Tre vigili del fuoco hanno perso la vita, migliaia le persone evacuate

| Redatto da Meteo.it

Si aggrava il bilancio delle vittime dei devastanti incendi che da giorni stanno interessando il Cile. I morti sono saliti a 11 e i focolai ancora attivi sono circa un centinaio e coprono un’area molto vasta, pari a tutta la superficie del Lussemburgo. Secondo gli ultimi dati forniti dalle autorità sono andati in fumo oltre 400 mila ettari di terreno, tra foreste, campi e zone abitate. Il numero delle persone evacuate in via precauzionale è salito a 4 mila. Gli incendi sono iniziati a diffondersi a metà gennaio e sono stati favoriti da un’eccezionale ondata di caldo, con le temperature massime che nei giorni scorsi hanno toccato anche picchi di 38°C all’ombra.

Cile: prosegue lo stato di emergenza per gli incendi boschivi | NEWS METEO.IT

Prosegue lo stato  di emergenza  nelle zone coinvolte da questi incendi boschivi, i più violenti da decenni. I roghi sono talmente vasti da essere ben visibili anche dalle immagini satellitari.

Nel Paese gli incendi boschivi stanno subendo una crescita esponenziale: nel biennio 2009-10 sono stati poco più di 4 mila e hanno superato gli 8 mila nel biennio 2014-15. Il Cile è uno dei 10 paesi che soffre maggiormente gli effetti del surriscaldamento globale.

Cile: prosegue lo stato di emergenza per gli incendi boschivi | NEWS METEO.IT

Anche il Presidente cileno Michelle Bachelet continua a seguire la situazione da vicino

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette