Quel pianeta così piccolo se ne è andato da casa

Utilizzando due potenti telescopi si è scoperto che un pianeta nato da poco attorno ad una stella simile al Sole se ne è andato dal suo sistema planetario. Forse strappato da un’altra stella o in seguito ad un “gioco” finito male tra pianeti fratelli

Nell’immaginario di tutti noi quando pensiamo ad un sistema solare ce lo immaginiamo piuttosto compatto, con i pianeti in fila a partire dalla stella madre a distanze “ragionevoli” l’uno dall’altro. E’ la situazione dei pianeti del nostro sistema solare e di molti altri scoperti nella nostra galassia, la Via Lattea. Ma c’è una stella chiamata con la sigla HD 106906, molto simile al nostro Sole, ma molto più giovane (tant’è che essa ha un’età di circa 13 milioni di anni, ben diversa da 4,5 miliardi di anni del nostro Sole), che ha un pianeta che “vive” in un luogo davvero anomalo.

Quel pianeta così piccolo se ne è andato da casa | NEWS METEO.IT

In questo disegno è rappresentata la situazione in prossimità della stella che ospita il pianeta HD106906. La stella si trova a 300 anni luce dalla Terra nella direzione della Croce del Sud. In primo piano il pianeta circondato da polveri che si è portato via nel momento in cui si allontanato dalla stella madre che è lontana circa 16 volte la distanza che c’è tra Plutone e il Sole. Crediti: Nasa/JPL-Caltech

L’avvincente storia del pianeta chiamato HD 106906 b inizia quando il telescopio da 8 metri di diametro Gemini, che si trova in Cile, e il telescopio spaziale Hubble hanno puntato il loro occhio a quella stella: immediatamente è comparso qualcosa di molto strano. Essi infatti, mettevano in luce che la distanza tra la stella e il pianeta gigantesco, il quale è 11 volte più massiccio di Giove, è enorme, tanto da lasciare uno spazio che è di 650 Unità Astronomiche, ossia 650 volte la distanza che c’è tra la Terra e il Sole, che è di 150 milioni di chilometri. Il pianeta inoltre, ruota su un piano che è inclinato di 21° rispetto al piano del disco planetario. In teoria un pianeta di tali dimensioni e con tale inclinazione non potrebbe formarsi così lontano da una stella simile al nostro Sole, dunque a quella distanza deve esserci capitato dopo la sua nascita a causa di qualcosa o di qualcuno.

Analizzando con maggior dettaglio il sistema planetario gli astronomi hanno scoperto la presenza di una fascia di comete, come quella che circonda il nostro sistema solare (la Fascia di Kuiper), con una forma allungata, come se avesse subito qualcosa di strano. La fascia sembra molto dilatata e rarefatta nella direzione del pianeta in questione e attorno al pianeta stesso vi è una specie di disco di polveri.

Quel pianeta così piccolo se ne è andato da casa | NEWS METEO.IT

Una visione di HD 106906 ripresa dal Telescopio Spaziale Hubble. In alto a destra il pianeta decisamente molto lontano dalla stella madre. Nel cerchio il telescopio Gemini Sud ha ripreso la fascia cometaria vicino alla stella che risulta essere violentemente alterata. I due fenomeni sembrano andare a braccetto: il pianeta allontanandosi dalla stella ha portato con sé del materiale cometario. Crediti: Paul Kalas, UC Berkeley.

Tutto questo ha iniziato a far pensare che il pianeta gigante se ne sia andato da casa trascinando con sé del materiale del sistema solare. Spiega Abhi Rajan, dell’Arizona State University che ha lavorato a questa ricerca pubblicata su “The Astrophysical Journal”: ”I dati che abbiamo raccolto suggeriscono che il pianeta sia molto più ricco di polvere del previsto, ed è molto probabile che sia effettivamente circondato da un disco… sarebbe molto emozionante”.

Già, ma come se ne è andato? La gravità non è così semplice da vincere. E qui ora si gioca la partita tra gli astronomi. Alcuni vorrebbero che la causa di tutto sia stata una stella passata vicino alla stella madre del pianeta, la quale con la sua forza di gravità avrebbe strappato il pianeta gigante, altri invece ipotizzano una specie di gioco tra pianeti-fratelli finito male. Il gioco si sarebbe basato sull’attrazione tra pianeti giganti dove uno dei due è finito nello spazio interstellare, mentre l’altro (quello osservato) è finito lontanissimo dalla stella madre, ma ne è ancora legato gravitazionalmente. Una situazione che potrebbe essere accaduta anche nel nostro sistema solare, ai suoi primordi, quando Giove e forse Saturno “giocando” con altri pianeti giganti, li avrebbero espulsi dal nostro sistema solare. Un dubbio però, che forse rimarrà tale per sempre.

Leggi anche:

• Il Pianeta Infante
• L'uragano rosso di Giove
• La luna blu e la sua leggenda
• Marte: vista mozzafiato
• In prima fila per l'evento del millennio
• La stelle troppo vicina ad un buco nero
• Scoperte cinque stelle sorelle

• Sistema Solare 2.0
• Superluna Rosso Sangue
• Vulcanismo attivo su Venere
• Il Pianeta scomparso
• Orizzonti inesplorati: uomo su Plutone


Pubblicato da Meteo.it il 3 dicembre 2015

Redattore Scientifico - Luigi Bignami  

Quel pianeta così piccolo se ne è andato da casa | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette