La Terra: un luogo unico nell'Universo

Il nostro pianeta sembra essere davvero un luogo difficile da clonare almeno per quanto riguarda i minerali. A questa conclusione è arrivata una ricerca che ha considerato la rarità di alcuni minerali.

Per chiunque guarda un cristallo, ossia un minerale visibile ad occhio nudo che rispecchia la sua forma più intima, non può che provare un senso di bellezza, che sia raro o comune. Ma pochi sanno che molti minerali, se oggi sono forme inanimate del nostro pianeta, possono avere avuto a che fare con esseri viventi che direttamente o indirettamente li ha aiutati a nascere e a crescere. Circa due terzi dei 4500-5000 minerali finora scoperti hanno avuto tale relazione. Per capire a quanto sia importante ciò basti pensare all’interazione tra batteri, fotosintesi e ossigeno oggi inglobato in molti minerali.

La Terra: un luogo unico nell'Universo | NEWS METEO.IT

Sul nostro pianeta ci potrebbero essere minerali del tutto unici non solo nel sistema sola, ma in tutto l’Universo a noi noto. Crediti: Nasa

Ma c’è un altro elemento su cui riflettere. Una ricerca realizzata dall’Università di Tucson ha messo in luce che il 20% dei minerali oggi noti si trova in una sola località del pianeta, perché solo lì si sono venute a creare particolari condizioni ambientali, mentre il 65% dei minerali si trova tra due e dieci aree del pianeta. Quindi si può dire che l’85% dei minerali noti sono rari, se non rarissimi. Questo spiega perché molti di essi hanno valori economici molto elevati tra i collezionisti.

La Terra: un luogo unico nell'Universo | NEWS METEO.IT

Questo minerale, chiamato hazenite, è stato scoperto in un solo luogo di Pianeta. E’ dunque rarissimo

I ricercatori sono poi arrivati ad un’altra conclusione interessante. Spiega Grethe Hystad: ”Stando ai nostri studi statistici vi sarebbero ancora circa 1.500 minerali che si sono potuti formare sul nostro pianeta e che nessuno ha mai scoperto finora e ce ne sarebbero altri che forse non scopriremo mai, perché si formarono sulla Terra quando c’erano altre condizioni geologiche e che sono scomparsi per sempre a causa dell’erosione o dell’attività tettonica”. I più difficili da scoprire, circa il 35%, sarebbero i minerali con presenza di sodio, perché essi avrebbero un colore biancastro che li confonde tra altri minerali noti e oltretutto andrebbero facilmente distrutti dall’acqua perché molto solubili.

La Terra: un luogo unico nell'Universo | NEWS METEO.IT

La rodocrosite, uno spettacolare minerale. Crediti Robert Downs

Ora facciamo un salto, seguendo il discorso dei ricercatori. Dove su altri pianeti dell’Universo possiamo trovare condizioni davvero identiche alle infinite condizioni che ha provato il nostro pianeta durante i 4,5 miliardi di vita? Se già trovare un gemello della Terra è impresa davvero ardua, figuriamoci trovare un pianeta che ha subito una storia geologica esattamente identica. E allora? E allora è possibile che quando guardiamo un minerale, magari raro, esso può essere così raro da essere un esemplare che non si trova in nessuna altra parte dell’Universo. Un motivo in più per avere un forma di riverenza verso quelle strutture inanimate verso le quali forse, non abbiamo mai avuto un occhio di riguardo come dovremmo avere.

Leggi anche:

• La luna blu e la sua leggenda
• Tramonto blu su Marte
• In prima fila per l'evento del millennio
• Scoperte cinque stelle sorelle
• Sistema Solare 2.0
• L'Universo morente 
• Vulcanismo attivo su Venere
• Persa nel vuoto cosmico
• "Fu la luce" e subito dopo "fu l'acqua"
• Orizzonti inesplorati: uomo su Plutone


Pubblicato da Meteo.it il 28 agosto  2015

Redattore Scientifico - Luigi Bignami  

La Terra: un luogo unico nell'Universo | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette