Il pianeta con la coda

Conosciamo le comete con la coda. Da alcuni anni a questa parte abbiamo osservato anche alcuni anomali asteroidi mettere una coda. Ma nessuno avrebbe mai ipotizzato che anche i pianeti possono averne una. Eppure è quel che possiede un pianeta gassoso che si trova al di fuori del sistema solare, a circa 33 anni luce dalla Terra e che è stato chiamato con la sigla GJ 436b.

Le sue dimensioni ricordano quelle di Nettuno, che ha un diametro di circa 49.000 km. Il pianeta extrasolare lascia dietro sé una coda composta per lo più di idrogeno. Questo elemento fuoriesce dall’atmosfera del pianeta in quantità che sono state calcolate attorno a 1.000 tonnellate al secondo, materiale che si estende nello spazio per oltre 15 milioni di chilometri. Vien da chiedersi: “Ma allora perderà completamente l’atmosfera?” Molti sono i pianeti che perdono l’atmosfera. Il più vicino a noi, Marte, la perse completamente miliardi di anni fa. Tuttavia i calcoli fatti per GJ 436b dicono che al tasso con il quale perde oggi la sua enorme atmosfera c’è una diminuzione dello 0,1% della sua massa ogni miliardo di anni. Se le cose non cambieranno GJ 436b potrà rimanere ancora molto, ma molto a lungo il “pianeta con la coda”.

Il pianeta con la coda | NEWS METEO.IT

Nel disegno è rappresentato il pianeta GJ 436b che ruota attorno alla sua stella madre, una nana rossa. La coda del pianeta si estende nello spazio per oltre 15 milioni di chilometri ed è composta per lo più da idrogeno

Questa ricerca, comparsa sulla rivista Nature e realizzata da un gruppo di astronomi guidati da David Ehrenreich, dell’Osservatorio di Ginevra, si è potuto realizzare attraverso i diversi occhi del telescopio spaziale Hubble, il quale ha studiato stella e pianeta durante le occultazioni, ossia nel momento in cui il pianeta scompariva dietro la sua stella. Gli astronomi si sono accorti che il tempo con il quale scompariva il pianeta non era identico alle diverse lunghezze d’onda con il quale veniva osservato. Ciò significava che il pianeta aveva qualcosa dietro sé che prolungava l’osservazione in un certa lunghezza d’onda. Da qui sono risaliti alla coda.

Il pianeta ruota attorno ad una nana rossa, Gliese 436, ossia una stella relativamente piccola e fredda, anche se sembrano essere le stelle più comuni della nostra galassia. Proxima centauri, ad esempio, è una nana rossa. Gliese 436 si trova nella costellazione del Leone ed è proprio lei la causa della coda del pianeta in questione. Il suo “vento solare”, ossia le particelle che la stella emette, soffia via l’atmosfera del pianeta, che è costituita in massima parte proprio da idrogeno.

Il pianeta con la coda | NEWS METEO.IT

L’orbita di GJ 436b è così vicina alla stella madre che il suo anno dura solo 2,64 giorni.

C’è poi un altro elemento che rende il pianeta GJ 436b molto caratteristico ed è il fatto che il proprio periodo orbitale è di appena 2,64 giorni, ciò vuol dire che l’anno su quel pianeta dura poco meno di due giorni e mezzo terrestri. E non è tutto, in quanto essa si trova 33 volte più vicino a Gliese 436 di quanto sia la Terra al Sole (la cui distanza è di 150 milioni di chilometri) e se ciò non bastasse è anche 13 volte più vicino alla sua stella che non Mercurio al Sole, che è il pianeta più vicino alla nostra stella del nostro sistema solare.

Leggi anche:

• Tramonto blu su Marte

• In prima fila per l'evento del millennio

• Scoperto l'anellone di Saturno
• La Galassia più splendente mai scoperta
• Quartetto di Quasar: l'eccezionale scoperta 
• Vulcanismo attivo su Venere
• Persa nel vuoto cosmico
• "Fu la luce" e subito dopo "fu l'acqua"
• Lo spettacolo dei Geyser di Encelado

 


Pubblicato da Meteo.it il 26 giugno  2015
Redattore Scientifico - Luigi Bignami     

Il pianeta con la coda | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette