Dove puntare i radiotelescopi per cercare E.T.

Secondo una ricerca appena pubblicata le galassie a forma ellittica sarebbe più adatte ad ospitare la vita.

La scoperta  della vita extraterrestre, se mai esiste nell’Universo, è sicuramente uno degli obiettivi dell’attuale ricerca dell’umanità. Tuttavia sono numerosissime le difficoltà che incontra questo studio. Il primo, sicuramente, è la vastità dell’Universo che impedisce una ricerca a trecentosessanta gradi. E’ necessario infatti, indirizzare le indagini verso obiettivi ben definiti e non a caso. Per definirli gli esobiologi (i cercatori di vita extraterrestre) si pongono una domanda di per sé banale, ma di grande importanza: “Verso quali stelle e verso quali galassie dobbiamo puntare i nostri radiotelescopi e i nostri telescopi per cercare la vita?” Per quanto riguarda le stelle oggi la si cerca attorno a quelle simili al nostro Sole, scartando per il momento altri tipi di stelle, mentre invece, non erano ancora state selezionate le galassie ideali per la ricerca della vita. 

Dove puntare i radiotelescopi per cercare E.T. | NEWS METEO.IT

La galassia ellittica SDSS J162702.56 + 432833.9 potrebbe ospitare un gran numero di civiltà extraterrestri. Crediti: Nasa/Esa

Ora però, secondo uno studio apparso su Astrophysical Journal Letters, le galassie ellittiche sarebbero i luoghi dove sarebbe più facile trovare la vita. Ma facciamo un passo indietro. Nell’Universo esistono prevalentemente due tipi di galassie: quelle ellittiche, che anno una forma grosso modo di una sfera, e quelle dette a spirale, come la Via Lattea, la nostra galassia, le quali assomigliano a delle spirali con dei bracci più o meno numerosi, più o meno lunghi. Come tutto in natura però, vi è comunque una serie di galassie che fanno da ponte tra una categoria e l’altra.

Spiega Pratika Dayal del Royal Observatory Edinburgh: “Secondo la nostra ricerca, che si è basata sull’analisi di oltre 150.000 galassie fatta dal progetto Sloan Digital Sky Survey, risulta che le galassie ellittiche possiedono circa un decimo in meno di supernovae, ossia stelle che esplodono, rispetto alle galassie a spirale e questo rende le prime molto meno inondate da radiazioni mortali per la vita. Statisticamente le prime dovrebbero avere un potenziale per la vita 10.000 volte superiore alle galassie a spirale”.

Dove puntare i radiotelescopi per cercare E.T. | NEWS METEO.IT

La Via Lattea, la nostra galassia in una rappresentazione artistica. Pur ospitando la nostra civiltà questa galassie e tutte le galassie a spirale sono meno ospitali rispetto alle galassie ellittiche. Crediti: Nasa

E’ chiaro che cercare la vita in un’altra galassia che non sia la nostra significa solo inseguirla attraverso eventuali segnali radio inviati da civiltà intelligenti e tecnologicamente avanzate, ma un’eventuale comunicazione sarebbe davvero impossibile. Basti pensare che la galassia ellittica più vicino a noi, la Maffei1 si trova a 9 milioni di anni luce.

Dove puntare i radiotelescopi per cercare E.T. | NEWS METEO.IT

La galassia Maffei1. Si trova a 9 milioni di anni luce dalla Terra. Scoperta dall’astronomo italiano Paolo Maffei potrebbe ospitare forme di vita intelligente. Difficile però comunicare. Crediti: www.astr.ua.edu

Un segnale che dovesse arrivare oggi sulla Terra sarebbe partito quando non esisteva neppure il più lontano progenitore dell’uomo. Un’eventuale risposta a quegli esseri potrebbe arrivare quando ormai la loro civiltà è scomparsa. Ma in ogni caso queste ricerche ci fanno sognare. 

Leggi anche:

• La luna blu e la sua leggenda
• Terra: un luogo unico nell'Universo
• In prima fila per l'evento del millennio
• Scoperte cinque stelle sorelle
• Sistema Solare 2.0
• L'Universo morente 
• Vulcanismo attivo su Venere
• Persa nel vuoto cosmico
• "Fu la luce" e subito dopo "fu l'acqua"
• Orizzonti inesplorati: uomo su Plutone


Pubblicato da Meteo.it il 9 settembre 2015

Redattore Scientifico - Luigi Bignami   

Dove puntare i radiotelescopi per cercare E.T. | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette