Aria più fredda in arrivo: lunedì primo calo delle temperature

Neve su Alpi e Appennino centro-meridionale. I valori torneranno più in linea con le medie stagionali

| Redatto da Meteo.it

La nuova settimana inizierà con un deciso cambiamento del tempo. Tra lunedì e martedì infatti delle correnti fredde, provenienti dal Nord Europa e dirette verso i Balcani, lambiranno l’Italia determinando un generale calo delle temperature che si avvertirà soprattutto sulle regioni settentrionali e adriatiche. Già lunedì quindi le temperature cominceranno a calare in gran parte del Paese,anche se rimarremo su valori al di sopra delle medie stagionali, mentre le piogge, a causa della poca umidità trasportata da queste correnti, saranno poche e concentrate più che altro sul medio versante adriatico e al Sud. Un ulteriore calo termico è previsto per martedì, quando le temperature si porteranno su livelli intorno alla media stagionale, se non leggermente sotto al Nord e versante adriatico; sempre poche invece le piogge, più che altro confinate al Sud. L’evoluzione successiva vede il probabile passaggio di una perturbazione al Centro-sud (la n. 5 di dicembre) tra mercoledì e giovedì con neve in Appennino fino a quote di 400-600 metri; non esclusa poi l’ipotesi di neve a bassa quota per venerdì al Nordovest e in Emilia per un’altra perturbazione atlantica.

Aria più fredda in arrivo: lunedì primo calo delle temperature | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per lunedì. Sulle Alpi di confine nuvole con nevicate su Valle D’Aosta, Ossola, Valtellina e Alto Adige. Rovesci o isolati temporali su Calabria meridionale, nordest della Sicilia, Puglia adriatica che in giornata coinvolgeranno anche Abruzzo e Molise con qualche fiocco di neve sulle cime appenniniche oltre 1200 metri. Temperature in calo su medio e basso Adriatico e in Sardegna, altrove valori ancora quasi stazionari e sopra le medie con il clima reso più fresco dall'intensa ventilazione. Venti forti su Tirreno, Ionio, Isole maggiori. In Sardegna raffiche fino a 70-80 km/h.

Per la giornata di lunedì 10 dicembre la Protezione Civile ha emesso le seguenti allerta:
ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Calabria: Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Settentrionale; Sicilia: Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico.
ORDINARIA CRITICITA' PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Calabria: Versante Tirrenico Centro-settentrionale, Versante Tirrenico Meridionale, Versante Tirrenico Centro-meridionale, Versante Tirrenico Settentrionale; Puglia: Gargano e Tremiti; Sicilia: Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico.

Aria più fredda in arrivo: lunedì primo calo delle temperature | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Previsioni meteo per martedì. Giornata ancora caratterizzata da correnti nord-occidentali nel complesso più asciutte e meno instabili. Avremo poche precipitazioni che potranno interessare ancora il Molise, le coste adriatiche della Puglia, al mattino e poi nella notte anche la Calabria meridionale. Qualche fiocco di neve al mattino nel nordest dell’Alto Adige, nuvolosità variabile nel resto delle Isole, prevarrà il sole sul resto d’Italia. Affluirà aria più fredda con temperature in calo sia nelle minime che nelle massime, con valori prossimi allo zero anche in pianura al Nord e nelle valli interne del Centro. Venti in attenuazione, ancora moderati di Maestrale su basso Adriatico, Ionio e Isole.

Aria più fredda in arrivo: lunedì primo calo delle temperature | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette