Aria gelida in arrivo dalla Russia

Venti freddi, in particolare sul versante Adriatico e al Sud con nevicate fino a quote molto basse. Da martedì anticiclone

| Redatto da Meteo.it

Ultima domenica di dicembre che vede proseguire una breve irruzione di aria fredda sull’Italia, proveniente dalla Russia, responsabile di un generale calo termico, più sensibile nelle regioni orientali e meridionali dove, fino a lunedì, si registreranno temperature inferiori alla norma e un’intensa ventilazione nord-orientale ma con scarse precipitazioni. Una parentesi invernale destinata quindi a durare poco: a partire da San Silvestro e per i primi giorni di gennaio, Capodanno compreso, le temperature sull’Italia torneranno a salire, riportandosi al di sopra della norma, a causa dell’aria insolitamente calda associata ad un robusto anticiclone di matrice sub-tropicale che, dall’Europa sud-occidentale, si espanderà fino all’Italia e al cuore del continente. Tra mercoledì 1 e sabato 4 gennaio si potrebbe registrare un’anomalia termica da 4 a 8 gradi, più marcata nelle aree soleggiate delle regioni settentrionali, specialmente sulle Alpi dove, a metà settimana, la quota dello zero termico potrebbe salire fino a 3000 metri. La stabilità atmosferica attesa nei prossimi giorni causerà l’assenza di piogge o nevicate sull’Italia, una scarsa ventilazione e il probabile ritorno delle nebbie in Pianura Padana.

Aria gelida in arrivo dalla Russia | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per domenica. Al Nord, su Toscana, Umbria, Lazio, alta Campania e Sardegna cielo sereno o poco nuvoloso, salvo in mattinata una modesta nuvolosità in transito sulla Sardegna e la locale persistenza di nebbie o strati bassi sulla val padana centro-occidentale. Nel resto del Paese nuvolosità variabile: precipitazioni deboli e occasionali tra Abruzzo e Molise, tra Basilicata e nord della Calabria (nevose all’interno fin verso 300-400 metri) e nel nord della Sicilia (nevose sui rilievi adiacenti fin verso 700-800 metri). Nella notte probabile ritorno delle nebbie in Pianura Padana. Temperature massime in ulteriore lieve calo, con valori inferiori ai 10 gradi al Nord e su buona parte delle regioni peninsulari. Venti da moderati a forti di Grecale o Tramontana al Centro-Sud e nelle Isole. Mari mossi o molto mossi.

Aria gelida in arrivo dalla Russia | NEWS METEO.IT

Previsioni meteo per lunedì. Al Nord, su Toscana, Umbria, Marche, Lazio, coste campane, Sardegna e sud della Sicilia cielo sereno o poco nuvoloso, salvo la presenza di nebbie anche fitte al mattino in Pianura Padana, solo in parziale dissolvimento nel corso della giornata. Nel resto del Paese alternanza di schiarite e annuvolamenti: deboli e residue precipitazioni su nord della Calabria, nord ed est della Sicilia e, al mattino, anche tra Molise, Irpinia e Basilicata, nevose fin verso 300-400 metri in Appennino, oltre 600-800 metri sui rilievi della Sicilia settentrionale. Generale miglioramento a fine giornata. Temperature in lieve rialzo nei valori massimi al Centro, ancora inferiori alla norma sul versante adriatico e al Sud. Probabili gelate diffuse all’alba al Nord. Venti da moderati a localmente forti di Grecale o Tramontana su mari e regioni centro-meridionali.

Aria gelida in arrivo dalla Russia | NEWS METEO.IT

Foto iStock/Getty Images

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette