La Cometa Verde è visibile dall'Italia

Astronomia: questo è il periodo migliore per osservare la cometa 41P/Tuttle-Giacobini-Kresak

| Redatto da Meteo.it

La cometa verde ha sfiorato la Terra sabato 1 aprile e siamo ancora in tempo per vederla brillare nel nostro cielo. Dopo essersi avvicinata al nostro Pianeta, a circa 21 milioni di chilometri di distanza, sta procedendo in direzione del Sole: raggiungerà il punto più vicino alla stella – cioè il perielio – mercoledì 12 aprile.

La Cometa Verde è visibile dall'Italia | NEWS METEO.IT

La 41P/Tuttle-Giacobini-Kresak fu scoperta per la prima volta nel 1858 da Horace Parnell Tuttle, un astronomo degli Stati Uniti. In seguito la osservarono nuovamente il francese Michel Giacobini e lo slovacco Lubor Kresák. Ogni 5,4 anni si avvicina al Sole: l’ultima volta è accaduto nel 2011 e per il prossimo appuntamento dovremo aspettare il 2022.
Il periodo migliore per osservare la cometa è questo, fino al 7-8 aprile: poi la Luna diventerà piena il 10 aprile e la sua luminosità renderà sempre più difficile la visione della cometa. Per trovarla serve osservare il cielo verso Nord, nella regione della stella polare, tra il Grande Carro e il Piccolo Carro: la cometa si trova tra le stelle della costellazione del Drago ed è visibile soprattutto dopo la mezzanotte. La sua luminosità è al limite della visibilità a occhio nudo, quindi è sufficiente un piccolo binocolo per godere appieno della sua bellezza.

Non perdere i principali eventi astronomici del 2017: clicca qui per scoprirli!

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette