Dieci milioni di anni fa c’era il mare in Amazzonia

È quanto emerge da nuovi studi i cui risultati sono stati pubblicati su “Science Advanced” e che alimentano un dibattito destinato a proseguire

| Redatto da Meteo.it

Oltre dieci milioni di anni fa, al posto dell’odierna Amazzonia, potrebbe esserci stato il mare. Lo sostengono i ricercatori dello Smithsonian Tropical Research Institute di Panama City che hanno pubblicato un nuovo studio in merito sulla rivista “Science Advanced”.

Una veduta dell'Amazzonia

L'evoluzione dell'area

Secondo gli esperti, gran parte della foresta amazzonica sarebbe stata inondata per due volte dal Mare dei Caraibi dando vita ad un vero e proprio bacino d’acqua salata interno. Questo processo, stando alla ricerca, avrebbe provocato una nuova ondata evolutiva e la conseguente nascita di specie animali e vegetali. Potrebbe essere questa, quindi, una delle ragioni per cui oggi la foresta amazzonica è una delle più grandi “oasi” di biodiversità al mondo: 6,7 milioni di chilometri quadrati che ospitano circa il 10% della fauna e della flora di tutto il pianeta.

Lo studio

I ricercatori di Panama City hanno effettuato carotaggi fino a 600 metri di profondità in due zone dell’Amazzonia, nella Colombia orientale e nel Brasile nord-orientale, trovando tracce di un passato “marino”: oltre a polline, fossili e sedimenti, sono stati rinvenuti, infatti, anche plancton, conchiglie, un dente di squalo fossilizzato e una specie di gambero che vive solo in mare. Il dibattito resta comunque ancora aperto, in quanto l’ipotesi di un mare interno non convincerebbe ancora i sostenitori della “teoria fluviale” secondo la quale l’Amazzonia sarebbe stata effettivamente bagnata dall’acqua, ma si sarebbe trattato di quella dolce che scende dalle Ande.

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette