Al via l'autunno meteorologico: prima perturbazione al Nord

Il 1° settembre ha preso il via l'Autunno meteorologico che si concluderà il 30 novembre. Quest'anno i primi giorni della nuova stagione sono stati segnati dall'arrivo di una prima perturbazione atlantica che ha aperto la strada alle correnti atlantiche decretando così la fine del dominio anticiclonico.

Al via l'autunno meteorologico: prima perturbazione al Nord | NEWS METEO.IT

Il tempo meteorologico e ancor più le stagioni regolano la vita e le attività dell’uomo ma danno anche l’impronta alle caratteristiche di interi popoli influenzandone il comportamento. In ambito meteorologico le stagioni sono state suddivise considerando mesi interi: così l’inverno inizia il 1 di dicembre e termina il 28 o 29 febbraio, la primavera comprende l’intero mese di marzo, aprile e maggio, l’estate i mesi di giugno, luglio e agosto, e infine l’autunno meteorologico inizia il 1 di settembre e termina l'ultimo giorno di novembre. 

Al via l'autunno meteorologico: prima perturbazione al Nord | NEWS METEO.IT

Questa suddivisone non coincide con le stagioni astronomiche stabilite dal calendario e che vengono insegnate ai bambini già nei primi anni di scuola. In pochi sanno che le date di inizio delle stagioni astronomiche non sono mai le stesse. Ad esempio l’inizio dell'autunno può cadere il 21, il 23  o il 24 di settembre. Cerchiamo di capire il perché. 

Il 23 settembre alle ore 8:21 cadrà l’equinozio di autunno 2015. Il termine latino aequinoctium, ossia “notte uguale”, si riferisce ad una equivalenza tra il giorno e la notte in termini di durata. Si tratta di un preciso momento in cui il Sole si trova allo zenit rispetto all’equatore: è il momento in cui il giorno (ossia il periodo in cui siamo esposti alla luce del Sole) e la notte (il periodo in cui non lo siamo) sono uguali. Ciò avviene due volte all’anno a marzo e a settembre.
Nel nostro emisfero, quello boreale, l’equinozio di marzo decreta la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, mentre l’equinozio di settembre segna la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno (il contrario accade nell’emisfero australe). Gli equinozi segnano anche il passaggio da un maggior periodo di luce rispetto al buio e viceversa: in particolare, nel nostro emisfero, a partire dall’equinozio di marzo il periodo di insolazione durante la giornata sarà maggiore rispetto a quello di buio. Giorno dopo giorno la differenza fra ore di luce e di buoi aumenta fino al giorno in cui le ore di illuminazione raggiungono il massimo e le ore di buio il minimo: questo è il momento del solstizio di giugno con il sole che si troverà allo zenit rispetto al Tropico del Cancro. Nel nostro emisfero il solstizio di giugno segna la fine della primavera e l’inizio dell’estate. Le parti sono invertite nel giorno del solstizio d’inverno quando ad essere al massimo sono le ore di buio e il Sole si trova allo zenit rispetto al Tropico del Capricorno.

Al via l'autunno meteorologico: prima perturbazione al Nord | NEWS METEO.IT

Pubblicato da Meteo.it il 3 settembre 2015

Al via l'autunno meteorologico: prima perturbazione al Nord | NEWS METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette