Bonsai, 5 consigli pratici per coltivarlo

Vi hanno sempre fatto credere che prendersi cura di un bonsai sia difficile. Invece basta seguire poche piccole regole

| Redatto da Meteo.it

Prendersi cura di un bonsai è un’attività che richiede pazienza e grande applicazione, al punto tale che da molti è considerata un’arte vera e propria. Un'arte difficile, ma non certo impossibile. Basta seguire poche regole di base, Ecco allora, dopo i consigli utili alla cura del vostro orto casalingo, alcuni segreti per ottenere risultati migliori e avere una casa più verde.

Prendersi cura di un bonsai richiede pazienza e applicazione

Cura bonsai: i consigli di Meteo.it

  1. Come ogni pianta, anche per il bonsai l’esposizione è un aspetto fondamentale. Predilige ambienti soleggiati ma non a contatto diretto con i raggi solari: l’ideale sarebbero balconi e finestre non totalmente esposti

  2. I bonsai hanno bisogno di irrigazione costante. Molto dipende dalla specie con cui si ha a che fare, ma tendenzialmente il metodo migliore per questa pianta sarebbe l’irrigazione a pioggia

  3. La concimazione è un altro fattore fondamentale. I concimi usati normalmente in agricoltura non sono adatti, perché troppo aggressivi per le radici. Quindi meglio quelli appositamente studiati per questo tipo di piante

  4. La potatura è composta da tre fasi: la potatura di formazione per conferire una linea di sviluppo alla pianta, quella di mantenimento per eliminare i germogli cresciuti in maniera disordinata e la pinzatura finalizzata ad accorciare germogli cresciuti eccessivamente

  5. Una tecnica molto importante per uno sviluppo armonico del bonsai è la legatura. Consiste nel legare un filo di alluminio o di rame al ramo della pianta in modo da farlo crescere in una determinata direzione senza danneggiarlo o spezzarlo

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette