Meteo Italia. Nelle prossime settimane tempo variabile, con pioggia soprattutto al Sud e sulle Isole

Dalla seconda metà di ottobre si profila un calo delle temperature

| Redatto da Simone Abelli

La tendenza meteo dal 12 al 22 ottobre

A partire da venerdì 12 ottobre il consolidamento di un’area di alta pressione fra l’Europa orientale e la Russia, la contemporanea espansione dell’Anticiclone Nordafricano verso l’Europa occidentale e il concomitante approfondimento di una vasta saccatura in pieno Atlantico, favoriranno una poderosa risalita di aria calda verso l’Europa, con effetti particolarmente apprezzabili alle alte latitudini, specie in Scandinavia e anche fin sul Mar Glaciale Artico dove l’anomalia termica sarà di oltre 10 gradi sopra la media.
Sull’Italia, che resterà ai margini di questa circolazione, saranno più attive le deboli correnti orientali messe in moto da una blanda circolazione depressionaria posizionata fra il Mediterraneo orientale, i Balcani e il Sud Italia, il cui effetto principale sarà quello di mantenere un po’ più contenute le anomalie termiche positive rispetto agli altri Paesi. Le precipitazioni tenderanno a concentrarsi soprattutto sulle Isole Maggiori e la Calabria, per poi estendersi probabilmente al resto del Sud all’inizio della prossima settimana. Sul resto d’Italia il tempo sarà più stabile grazie all’influenza dell’alta pressione presente sull’Europa orientale che, fino almeno a metà settimana, contribuirà ad ostacolare il transito delle perturbazioni atlantiche. Nel periodo successivo al 17-18 ottobre il possibile parziale indebolimento dell’alta pressione sui Paesi dell’est potrebbe facilitare l’incursione di qualche impulso perturbato verso le nostre regioni con conseguente leggero calo delle temperature.

IdA: < 60

La tendenza meteo dal 12 al 22 ottobre

Foto: iStock/Getty images

Ultime news

Le news più lette