Meteo Italia. Brusco calo termico per l'arrivo della quinta perturbazione del mese

Temperature in picchiata, in calo anche di 10-12 gradi. Ma i valori aumenteranno di nuovo

| Redatto da Giovanni Dipierro e Judith Jaquet

La situazione inizierà a cambiare da lunedì, quando l’Italia verrà sfiorata da un fronte freddo in movimento verso i Balcani. Questa perturbazione (la n°5 di settembre) non risulterà particolarmente attiva in termini di precipitazioni, ma l’aria più fredda che l’accompagna determinerà un sensibile rinforzo dei venti settentrionali che, entro martedì, daranno luogo a una notevole diminuzione delle temperature su tutte le regioni.

Le previsioni per le prossime ore.

Meteo Italia. Brusco calo termico per l'arrivo della quinta perturbazione del mese | NEWS METEO.IT

Foto: iStock/Getty Images

Martedì la perturbazione nr 5 del mese ormai trasferitasi all’estremo Sud determinerà instabilità con possibili rovesci nelle Isole, anche temporaleschi in Sicilia, e qualche pioggia isolata anche sulla Calabria occidentale. Alle sue spalle prevarranno le aree soleggiate con un po’ di nuvole sparse ancora a ridosso delle Alpi occidentali, lungo l’Appennino centro-meridionale e su basso Lazio e Campania. In serata il rischio di qualche rovescio si concentrerà tra la Sicilia e la Calabria meridionale. Altra giornata decisamente ventosa con venti settentrionali fino a localmente forti su Adriatico, Liguria, regioni peninsulari e Sardegna: continuerà quindi ad affluire aria più fresca con temperature minime in generale calo e in alcuni casi anche sotto la soglia dei 10°C al Nord; massime in calo soprattutto nel Lazio, in Abruzzo, Sud e Isole. Si smorza anche in queste zone definitivamente il caldo estivo.

L’evoluzione per i giorni successivi indica un probabile indebolimento dell’afflusso di aria fresca e la prevalenza di tempo soleggiato su gran parte d’Italia, in particolare mercoledì il tempo sarà in miglioramento anche nelle Isole, con un po’ di nuvole ancora tra basso Ionio e Sicilia ma con scarso rischio di fenomeni. I venti nord-orientali soffieranno ancora fino a forti soprattutto al Sud e nelle Isole, ventilazione comunque destinata poi a indebolirsi e a smorzarsi quasi del tutto già nella giornata di venerdì. Il calo termico proseguirà fino ai valori minimi della notte tra mercoledì e giovedì, successivamente avremo una tendenza al rialzo con un ritorno a valori anche prossimi ai 25°C.

Ultime news

Le news più lette