Previsioni meteo meno "miopi"

E'stata aumentata la risoluzione dell'ECMWF, uno dei modelli matematici più importanti pe i meteorologi

Le previsioni meteorologiche che ci accompagnano tutti i giorni sui vari media derivano dallo studio ed elaborazione, da parte di meteorologi professionisti, dei dati che scaturiscono dai calcoli effettuati da potenti computer in cui vengono installati dei complessi programmi di “simulazione” dei processi atmosferici tecnicamente conosciuti col termine “modelli”. Questi modelli atmosferici- spiega il meteorologo Simone Abelli-  basati ovviamente sulle leggi della fisica legate alla fluidodinamica e termodinamica, possono proiettare i parametri atmosferici negli istanti futuri consentendoci così di offrire una stima dell’evoluzione del tempo nelle ore/giorni successivi. I maggiori centri meteorologici mondiali possiedono e aggiornano i principali modelli atmosferici globali, sulla base dei quali tutti i centri meteorologici del mondo possono elaborare quotidianamente le proprie previsioni del tempo. Tali modelli lavorano sui dati posizionati sui nodi di una griglia tridimensionale che parte dalla superficie terrestre e arriva a 80 km di quota avvolgendo il pianeta Terra in una immensa gabbia formata da decine di milioni di nodi che, come in un mosaico, danno la fotografia istantanea dello stato dell’atmosfera per ogni istante temporale. È chiaro che, proprio come l’effetto di un mosaico, più sono strette le maglie della griglia tridimensionale maggiore sarà la corrispondenza con la realtà e ancor più precisi saranno i risultati dei calcoli consentendo una visione un po’ più lontana nel futuro. È il gioco della risoluzione più o meno elevata che contraddistingue ad esempio la qualità delle immagini: più aumenta la risoluzione, più si potranno apprezzare i particolari e la qualità delle immagini.

Previsioni meteo meno "miopi" - Previsioni | METEO.IT

Anche per i modelli atmosferici funziona nello stesso modo; tuttavia, la risoluzione non può essere aumentata arbitrariamente poiché deve sempre esserci corrispondenza con la potenza di calcolo degli elaboratori (ossia è perfettamente inutile avere a disposizione fra una settimana la dettagliatissima previsione per domani!).
Ultimamente questo aumento di risoluzione è stato possibile al prestigiosissimo Centro Europeo per le Previsioni a Medio Termine (ECMWF – Europen Centre for Medium-range Weather Forecasts) di Reading, vicino a Londra, il cui modello globale costituisce una delle colonne portanti non solo per il nostro, ma anche per tanti altri centri meteorologici in Europa e nel mondo. Il giorno 25 giugno 2013 è stata aumentata la risoluzione verticale passando da 91 a 137 livelli distribuiti su tutti gli 80 km di spessore della griglia, con maggior densità ovviamente negli strati più vicini al suolo. Qualche anno fa, esattamente il 26 gennaio 2010, lo stesso modello era stato migliorato con un aumento la risoluzione orizzontale che passava da un punto ogni 33 km a un punto ogni 25 km (alle nostre latitudini). Di fatto, da prima del 2010,  il modello è migliorato del 50% in verticale e del 80% in orizzontale consentendo, dopo quei due aggiornamenti, un aumento di risoluzione totale quasi del triplo, passando da circa 50 milioni a 140 milioni di punti nell’ambito della griglia tridimensionale. Si tratta del medesimo aumento di risoluzione che si può apprezzare passando (vedere immagine sotto)  dall’immagine di destra a quella di sinistra che ha quasi il triplo del numero di pixel: di nota come, nonostante non sia ancora perfetta, l’immagine di sinistra si avvicini molto di più alla realtà rendendo riconoscibili molti particolari che nella prima immagine, molto meno definita, non possono essere osservati.
In conclusione, il fatto che uno dei principali strumenti da noi utilizzato veda meglio e molto più lontano consente di essere molto ottimisti per quel che riguarda la qualità delle previsioni, che non può far altro che aumentare a beneficio soprattutto dell’utenza, la quale potrà disporre di un servizio sempre più efficace e preciso nel momento in cui occorra prendere decisioni nelle quali la componente meteorologica gioca un ruolo cruciale.
 

Previsioni meteo meno "miopi" - Previsioni | METEO.IT

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette