Marzo 2013 in Europa

Nelle ultime settimane le notizie di argomento meteorologico ci hanno raccontato di un rigido inverno che nell’Europa centro-settentrionale sembrava non avere mai fine, con interi Paesi spazzati da venti gelidi e paesaggi coperti da uno spesso strato di neve. Ora possiamo affermare che anche i dati climatici confermano l’eccezionalità dello scorso mese di marzo per quanto riguarda sia le temperature che le precipitazioni.
Le elaborazioni dell’ente statunitense NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration) confermano infatti importanti anomalie del campo termico, con netta prevalenza di aree con temperature inferiori alla norma. Le anomalie delle precipitazioni, anch’esse notevoli, sono distribuite invece in maniera meno omogenea.
Nella figura 1, che riporta le differenze tra le temperature medie del marzo 2013 e i valori climatici normali per il mese, evidenzia un ampio settore che si estende dalla Gran Bretagna e dal Nord della Francia fino a alla Russia e alla Finlandia dove le temperature hanno registrato anomalie negative di oltre 3 gradi, con punte di 6/7 gradi inferiori alla norma. Si tratta di valori più tipici della piena stagione invernale che non di un mese di transizione tra l’inverno e la primavera. Anche nel Nord Italia il marzo 2013 ha visto una temperatura tra 1 e 3 gradi sotto la media, confermando i risultati del Centro di Statistica del Centro Epson Meteo (anomalie di -1.8 °C al Nordovest, -1.1 °C al Nordest).
Il mese di marzo invece è stato leggermente più mite del normale solo in alcune zone del Sud Italia, in Grecia, Albania, Bulgaria e Turchia occidentale (anomalia di +1/3 °C). 

Marzo 2013 in Europa - Previsioni | METEO.IT

Le anomalie delle precipitazioni (figura 2) evidenziano le abbondanti piogge cadute nel corso del mese nella Penisola Iberica, nel Sud della Francia e in gran parte dell’Italia, fino a 4 volte i quantitativi normali in alcune zone Spagna e Portogallo. In Spagna in particolare si è registrato il marzo più piovoso di tutta la serie di dati storici che risale al 1947; a questo record ha contribuito non tanto l’intensità delle piogge, quanto la loro persistenza. Precipitazioni ben oltre la norma anche nei Balcani e nell’Est Europeo, fino all’Ucraina: ma in questo caso si è trattato di frequenti e copiose nevicate! Clima decisamente più asciutto del solito invece in Scozia, Germania, Benelux, Danimarca, Paesi Baltici e Scandinavia meridionale, dove è mancata anche più della metà della precipitazione che ci si aspetta in questo periodo dell’anno.

Marzo 2013 in Europa - Previsioni | METEO.IT

ALTRE NEWS

La Stele di Rosetta del clima 

Mal di primavera

Pericolo valanghe

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette