Le città influenzano il clima anche a centinaia di chilometri di distanza

Il calore emesso da impianti di riscaldamento e autoveicoli nell’atmosfera altera i grandi sistemi di circolazione

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista "Nature Climate Change"

Il clima viene influenzato dalle città anche a centinaia di chilometri di distanza. È quanto emerge dallo studio condotto da Ming Cai della Florida State University e pubblicato sulla rivista "Nature Climate Change". La ricerca ha preso in esame 86 città dell’emisfero settentrionale.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista "Nature Climate Change"

Il calore emesso dalle città altera i grandi sistemi di circolazione

In base ai risultati emersi da questo studio, il calore emesso da impianti di riscaldamento e autoveicoli nell’atmosfera altera i grandi sistemi di circolazione, tra cui il flusso delle correnti a getto, determinando così un aumento delle temperature a chilometri di distanza.

Il calore emesso dalle città altera i grandi sistemi di circolazione

Le zone interessate sono Nord America, Europa e Asia

Le zone sulle quali questi movimenti hanno una maggior influenza sono il Nord America, l’Europa e l’Asia. Per la precisione, il rialzo termico globale negli ultimi decenni in queste aree è pari a 1 grado centigrado. Se però in Nord America e Asia settentrionale il calore generato dalle città rende gli inverni più miti, in Europa genera l'effetto opposto, soprattutto in autunno.

Le zone interessate sono Nord America, Europa e Asia

Altre news

L'esplosione del meteorite sui cieli della Russia

Soffocati dalla plastica

Prosegue il rischio valanghe

Obama per l'ambiente

 

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette