L'ultima settimana di marzo ha visto notevoli anomalie termiche nel nostro Continente

In Europa centro-settentrionale registrate temperature tra i 7 e i 9 gradi inferiori alla norma

Tra il 24 e 30 marzo giornate gelide nell'Europa centro-settentrionale; clima più mite nel Mediterraneo

L’ultima settimana di marzo ha registrato notevoli anomalie termiche negative in tutta l’Europa centro-settentrionale. In Gran Bretagna, Belgio, ampi settori di Germania, Polonia, Norvegia, Repubblica Ceca, Ungheria, Slovenia, Ucraina e Bielorussia i dati elaborati dalla NOAA (come mostra la grafica sottostante) indicano temperature tra i 7 e i 9 gradi inferiori alla norma. Il clima è stato ben più mite nel Mediterraneo, con temperature addirittura poco oltre la media nell’area dei Pirenei, nella Spagna orientale, in Grecia, Turchia e nel Sud Italia, comprese la Sicilia e la Sardegna. Questa mappa fotografa un’Italia divisa in due: le regioni del Nord, lambite dalla massa d’aria gelida, hanno visto temperature di 3-5 gradi sotto la norma; il Sud e le Isole, dove invece hanno soffiato spesso venti di Scirocco, hanno vissuto una settimana con valori termici di poco (1-3 gradi) sopra quelli normali per la fine di marzo.

Tra il 24 e 30 marzo giornate gelide nell'Europa centro-settentrionale; clima più mite nel Mediterraneo

Altre news

L'inverno appena trascorso nel nostro Emisfero è stato meno freddo dei due precedenti

Un violento nubifragio si è abbattuto sulle Mauritius

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette