Cambiamenti climatici

La pasta a rischio

Uno studio conferma che il riscaldamento climatico, prodotto dall’uomo con l’inquinamento che ha portato all’innalzamento dei livelli di gas serra, è responsabile di fenomeni meteorologici estremi.

È stato calcolato che dal 1900 a oggi questi fenomeni sono aumentati di 3,5 volte.

Cambiamenti climatici - Previsioni | METEO.IT

A partire dal 1951 le gravi ondate di maltempo si sono più che raddoppiate come sono andati in crescendo i valori massimi delle precipitazioni giornaliere. Il riscaldamento ha portato un aumento della portata delle piogge, prima degli anni 90 una pioggia pesante era di 40-60 millimetri al giorno, ora si superano i 200 millimetri. Senza il riscaldamento climatico le inondazioni dagli anni 2000 avrebbero avuto il 20% in meno di possibilità di accadere.

Cambiamenti climatici - Previsioni | METEO.IT

In questo contesto di cambiamenti uno dei prodotti italiani più conosciuti nel mondo, la pasta sarebbe a rischio.
Il frumento duro in futuro potrebbe arrivare all'estinzione, rendendo il nostro Paese dipendente dalle importazioni per uno dei suoi alimenti di base. Le temperature mediterranee infatti sono mutate al punto che le coltivazioni di grano vengono spostate sempre più a nord.
A causa dei cambiamenti climatici, infatti, le temperature mediterranee potrebbero diventare sempre più inospitali per le coltivazioni di frumento duro, ingrediente principe della pasta. Il rischio, insomma, è che la produzione del famoso nutriente debba essere spostata più a nord, abbandonando la sua terra d’elezione.

Cambiamenti climatici - Previsioni | METEO.IT

ALTRE NEWS

Caldo africano in Spagna

Tendenza

Previsione

La primavera alza la voce

La primavera alza la voce

Tra venerdì e domenica clima da primavera inoltrata. Residua instabilità nelle Isole

Ultime news

Le news più lette