Meteo Smog

Powered by Arianet

Descrizione Inquinanti e Normativa

PM10 (particolato) e PM2.5 (particolato fine)
Il particolato atmosferico è l’insieme di particelle solide o liquide sospese che si trovano disperse in atmosfera (più in particolare, il PM10 è la frazione di particelle con un diametro aerodinamico inferiore a 10 micron; il PM2.5 è la frazione di particelle con un diametro aerodinamico inferiore a 2.5 micron). L’aumento di PM10 nell’aria è solitamente da attribuire alla combustione di biomassa (riscaldamento da legna, incendi), alle emissioni da traffico veicolare (combustione e risollevamento), ad alcune attività industriali e occasionalmente ad eventi esterni (sabbie sahariane). La parte più fine del particolato può essere anche di origine “secondaria” cioè formata dalle reazioni chimiche tra gas presenti in atmosfera (ossidi di azoto e zolfo, ammoniaca, idrocarburi). A causa della dimensione delle particelle e della loro composizione chimica, queste possono penetrare all'interno del tratto respiratorio e, attraverso gli alveoli polmonari, finire nella circolazione sanguigna, determinando effetti negativi, sia acuti che cronici, sulla salute della popolazione.
La normative vigente (D.Lgs.155/2010) prevede che:
la concentrazione media giornaliera di PM10 non superi i 50 µg/m3 per più di 35 volte in un anno;
la concentrazione media annua di PM10 non superi i 40 µg/m3;
la concentrazione media annua di PM2.5 non superi i 25 µg/m3.

Biossido di Azoto (NO2)
Il biossido di azoto è un gas dannoso per il sistema respiratorio. In particolare, viene prodotto dall’attività di motori a scoppio, impianti termici a gas e impianti industriali. L’esposizione a breve termine può causare una diminuzione della funzionalità polmonare, specialmente nei gruppi più sensibili della popolazione, mentre l’esposizione a lungo termine può causare effetti più gravi come un aumento della suscettibilità alle infezioni respiratorie.
La normative vigente (D.Lgs.155/2010) prevede che:
la concentrazione media oraria di NO2 non superi i 200 µg/m3 per più di 18 volte in un anno civile;
la concentrazione media annuale di NO2 non superi i 40 µg/m3

 

Descrizione Inquinanti e Normativa - Previsioni | METEO.IT

Ozono (O3)
L’ozono è un gas altamente reattivo composto da tre atomi di ossigeno. Questa sostanza è presente in natura in concentrazioni elevate negli strati alti dell’atmosfera (stratosfera). Negli strati bassi è presente in concentrazioni molto inferiori e non viene direttamente emessa da attività umane. In condizioni di inquinamento, si forma per reazione tra altri gas, principalmente NO2 (diossido di azoto) e idrocarburi, in presenza di radiazione solare. L’alto potenziale ossidante dell’ozono lo rende un forte irritante per occhi, mucose e per tutto l’apparato respiratorio. Inoltre, può provocare una riduzione della crescita delle piante e, in caso di elevate concentrazioni, clorosi e necrosi delle foglie.
La normative vigente (D.Lgs.155/2010) prevede che la concentrazione massima giornaliera della media calcolata su otto ore di O3 non superi i 120 µg/m3 per più di 25 volte l’anno di media, in un arco temporale di 3 anni; inoltre, in casi di concentrazione pari o superiori a 180 µg/m3 è necessario avviare le procedure di informazione, mentre i 240 µg/m3 rappresentano la soglia di allarme.

Biossido di Zolfo (SO2)
È un gas incolore, dall’odore pungente, molto solubile in acqua e fortemente irritante. La presenza in atmosfera è dovuta soprattutto alla combustione di carbone e derivati del petrolio. In natura tale tipo di inquinamento è causato dalle eruzioni vulcaniche. Data l’elevata solubilità in acqua, contribuisce al fenomeno delle piogge acide.
La normative vigente (D.Lgs.155/2010) prevede che:
la concentrazione massima oraria di SO2 non superi i 350 µg/m3  per più di 24 volte in un anno civile;
la concentrazione media giornaliera di SO2 non superi i 125 µg/m3  per più di 3 volte in un anno civile 

Previsione

Rapido fronte freddo

Rapido fronte freddo

In arrivo un sensibile calo delle temperature e qualche pioggia. Attenzione ai venti in rinforzo

Ultime news

Le news più lette