LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Ophelia: la minaccia dell'uragano preoccupa l'Europa

Ophelia è un uragano di categoria 1 e si muove in direzione dell'Europa con venti di oltre 140 km/h

| Redatto da Meteo.it

La tempesta tropicale Ophelia si è rinforzata fino a diventare un uragano. Attualmente si trova a circa 1.100 km a sud-ovest delle Azzorre ed è stata identificata come un uragano di categoria 1, che sulla scala Saffir-Simpson indica gli uragani i cui venti soffiano tra i 119 e i 153 km/h. I venti di Ophelia soffiano a una velocità di oltre 140 km/h e l'uragano si sposta in direzione nord-est, e quindi verso l'Europa, a una velocità di circa 6 km orari.

I cicloni tropicali, normalmente, si dirigono verso l'area dei Caraibi seguendo il flusso costante degli alisei e si rinforzano con l'aumento della temperatura della superficie marina. Quella di Ophelia potrebbe essere una traiettoria particolare: l'uragano attualmente si trova più a nord della posizione media dei cicloni tropicali e secondo le proiezioni del Centro Nazionale Uragani statunitense, NHC, potrebbe spostarsi in direzione nord-est, nell'Oceano Atlantico settentrionale, verso l'Europa.


Ophelia: la minaccia dell'uragano preoccupa l'Europa | NEWS METEO.IT

Secondo le attuali proiezioni, nelle prossime ore l'uragno Ophelia potrebbe rinforzarsi ulteriormente. Entro la giornata di sabato l'uragano potrebbe sfiorare l'arcipelago portoghese delle isole Azzorre per poi dirigersi più a Nord: Ophelia dovrebbe passare sull'oceano a ovest di Spagna e Portogallo per poi dirigersi verso la Gran Bretagna. Scozia e Irlanda, tra il weekend e l'inizio della nuova settimana, potrebbero essere investite direttamente dal ciclone che a quel punto, però, avrà perso potenza: Ophelia tornerà a essere una tempesta. Come ha spiegato il meteorologo Andrea Giuliacci, "probabilmente Ophelia perderà le sue caratteristiche tropicali, prima di raggiungere l’Europa: nel muoversi verso più alte latitudini infatti incontrerà acque più fredde e quindi cominceranno a venire meno i rifornimenti di energia e vapore che sono necessari ad alimentare i cicloni."

Ophelia: la minaccia dell'uragano preoccupa l'Europa | NEWS METEO.IT

Ultime news

Le news più lette