Una massa di aria molto fredda dalla Siberia provocherà un'intensa ondata di gelo sull'Europa

L'aria artica potrebbe investire le regioni del Nord Italia, ma anche al Sud e sulle Isole le temperature potranno scendere al di sotto della media

| Redatto da Flavio Galbiati

Tendenza meteo tra il 24 febbraio e il 5 marzo

L’aspetto più rilevante riguardo la tendenza meteo per gli ultimi giorni di febbraio è senza dubbio l’irruzione sull'Europa centro-orientale di una massa di aria gelida proveniente dalla Siberia. L’arrivo della massa d’aria artica fin nel cuore del nostro continente sembra ormai quasi certo, ma permangono ancora delle incertezze circa la tempistica di questa irruzione e, soprattutto, i Paesi che saranno coinvolti.
I modelli matematici infatti, ad oggi, prospettano scenari non omogenei relativamente all'espansione verso ovest e verso sud dei venti siberiani. Quindi non è ancora chiaro quanto l’Italia sarà interessata dagli effetti dell’aria gelida: le regioni settentrionali hanno una maggiore probabilità di essere parzialmente investite (o almeno lambite, a seconda dei modelli considerati) dal nucleo più freddo tra domenica 25 e martedì 27, mentre un’incertezza maggiore riguarda gli eventuali effetti nel resto del Paese.
Il Sud e le Isole potrebbero anche restare ai margini di questa intensa ondata di gelo, rischiando al più di registrare un clima un po' più freddo della norma stagionale. Vale la pena di evidenziare che invece le aree del continente più direttamente investite dal nucleo di aria gelida potranno dover affrontare condizioni particolarmente critiche, con temperature davvero rigide, in molti casi associate a neve particolarmente abbondante. I dati attualmente disponibili infatti indicano anomalie termiche davvero notevoli.
La massa d’aria che già nel weekend del 24-25 febbraio raggiungerà l’Europa dell’Est e parte dei Balcani, per poi estendersi verso occidente, potrebbe avere una temperatura anche di 10-15 gradi inferiore alla norma. Questa intensa ondata di gelo sembra comunque destinata ad avere una durata breve: nei primi giorni di marzo sembra già possibile un ritorno ad un clima meno freddo in gran parte dell’Europa.

IdA: < 60

Tendenza meteo tra il 24 febbraio e il 5 marzo

Ultime news

Le news più lette