LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Studi in Groenlandia

La scoperta che mette in dubbio le stime fatte finora sull'innalzamento degli oceani

| Redatto da Stefania Andriola

Un articolo pubblicato su PNAS, rivista scientifica statunitense, organo ufficiale della United States National Academy of Sciences, mette in dubbio le stime fatte finora sull'innalzamento degli oceani. Secondo le ricerche condotte dal team americano, il ghiaccio poroso della Groenlandia assorbe e trattiene parte del liquido. Quando neve e ghiaccio si sciolgono, l'acqua fluisce in superficie attraverso fiumi e ruscelli scavati nel ghiaccio fino a quando riesce ad arrivare nell'oceano per poi sfociare nei mari circostanti tramite cascate o attraverso canali sottomarini.

Studi in Groenlandia | NEWS METEO.IT

Questo processo lasciava supporre come lo scioglimento dei ghiacci fosse un importante contributo all'innalzamento dei mari. Un'incongruenza però tra i dati derivanti dal satellite e i risultati dei modelli ha richiamato l'attenzione su un processo fisico che in realtà non veniva considerato importante. Il ghiaccio agisce come una spugna nella quale una parte dell'acqua viene intrappolata; invece di comportarsi come una lastra rigida spesso crea pori ed interstizi che vengono riempiti di acqua. La presa in considerazione di questo fenomeno riduce le discrepanze tra dati satellitari e risultati del modello e può alterare le stime delle proiezioni del contributo della Groenlandia all'innalzamento dei mari (che avvengono tramite modelli) migliorandole.

Studi in Groenlandia | NEWS METEO.IT

Si stima che le perdite misurate tramite il satellite Gravity Recovery and Climate Experiment (GRACE) siano circa 270 miliardi di tonnellate all'anno; questa cifra corrisponde effettivamente alla quantità di ghiaccio persa dalla Groenlandia e finita in mare. La vera scoperta è che parte dell'acqua derivante dallo scioglimento resta sull'Isola.

Studi in Groenlandia | NEWS METEO.IT

Ultime news

Le news più lette