LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Spossatezza e colpo di calore: ecco cosa fare

Come comportarsi per proteggere il nostro organismo davanti a temperature estreme

| Redatto da Meteo.it

La breve parentesi in cui in Italia si sono registrate temperature più miti ha dato l’illusione che l’estate fosse ormai agli sgoccioli. In realtà, nei prossimi giorni la colonnina di mercurio potrebbe tornare a salire, con tutte le conseguenze che questo comporta. In particolare, i nemici principali in queste condizioni climatiche sono spossatezza e colpi di calore, ai quali si può far fronte con il buon senso e seguendo qualche piccolo accorgimento. L’elevata umidità, temperature superiori ai 25 gradi e la poca ventilazione, così come una prolungata esposizione al sole possono comportare disturbi più o meno gravi da persona a persona.

Gli effetti di un colpo di calore

Cosa fare quindi in caso di emergenza?
Per prima cosa, quando emergono i primi sintomi che possono essere aumento della respirazione, pressione bassa, pelle fredda, pallida e umida o nausea e mal di testa, bisogna richiedere subito assistenza medica.
Nell’attesa, è necessario portare la persona che sta avendo un colpo di calore in un luogo fresco e ventilato e mantenerla a riposo per tutto il tempo necessario.
È importante, poi, reintegrare i sali minerali persi con bevande fresche e, eventualmente, togliere gli indumenti più pesanti per riportare l’organismo ad una temperatura normale, che in questi casi può anche raggiungere i 40 gradi.

Ultime news

Le news più lette