LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

Sole: registrata una potente espulsione di massa coronale

Una violenta "esplosione" sulla corona solare è stata documentata la scorsa domenica. La NOAA tranquillizza: nessuna tempesta solare prevista

| Redatto da Meteo.it

Nella giornata di domenica 23 luglio attorno al Sole è stata registrata una potente "esplosione" dai veicoli spaziali STEREO A e SOHO della NASA. Si tratta di una espulsione di massa coronale iniziata alle 4:36 UTC e avvenuta nella regione 2665 del nostro Sole. Le espulsioni di massa coronale non sono altro che bolle di plasma che una volta esplose percorrono fino a 1500 chilometri al secondo e fluttuano lontano dal Sole. Il plasma espulso, costituito principalmente da elettroni e protoni che, dopo 2 o 3 giorni può raggiungere la Terra e, interagendo con il nostro campo magnetico, generare spettacolari aurore boreali e australi. Queste impressionanti tempeste, non pericolose per la vita, possono talvolta disturbare le trasmissioni radio, danneggiare i satelliti e le linee di trasmissione elettriche. Come comunica la NOAA però non c'è da preoccuparsi, l'espulsione documentata la scorsa domenica è avvenuta sul lato opposto del Sole, quindi non avrà effetti sulla Terra. Tuttavia, se il buco coronale da cui è fuoriuscito il plasma resterà attivo ancora per qualche giorno, ad inizio agosto si troverà rivolto verso la Terra e, dicono gli esperti, potrebbe generare una nuova fase di tempeste geomagnetiche e aurore borali sul nostro Pianeta.

Sole: registrata una potente espulsione di massa coronale | NEWS METEO.IT

Ultime news

Le news più lette